Pensioni, congedi e bonus 600 euro: Inas Cisl Palermo aiuta i cittadini :ilSicilia.it
Palermo

Chiamando il numero verde 800 249307 

Pensioni, congedi e bonus 600 euro: Inas Cisl Palermo aiuta i cittadini

1 Aprile 2020

 

Fare domanda per il bonus da 600 euro, chiedere all’Inps un congedo per assistere un familiare o inviare richiesta di riconoscimento di infortunio sul lavoro nel caso in cui si è stati contagiati dal Covid-19 in azienda. Sono tutte pratiche e quesiti che si possono sottoporre al Patronato Inas Cisl che resta operativo se pur chiuso al pubblico per via delle recenti restrizioni legate all’emergenza sanitaria, attraverso i contatti telefonici e mail.

Prima di tutto, quindi, bisogna chiamare il numero verde 800 249 307 e spiegare quali sono le proprie esigenze. Il patronato ricontatterà gli interessati per gestire le loro pratiche, nel rispetto delle misure anti-virus.

Si può anche contattare direttamente la sede di Palermo al numero 091 346009 e inviare una mail all’indirizzo: palermo@inas.it e attendere il riscontro degli esperti del patronato Inas per sapere come procedere per ottenere una consulenza sulla possibilità di andare in pensione, di presentare domanda per una prestazione, richiedere i congedi parentali e molto altro.

BANNER-INAS-gif

“In una quotidianità stravolta dall’emergenza sanitaria, il bisogno di attivare diritti previdenziali e socioassistenziali resta immutato. Per rendere accessibili questi diritti, siamo presente sul territorio con le sedi di Palermo che restano operative per assistere i cittadini su domande e procedure che non possono aspettare telefonicamente e per mail”, spiega Giorgio Sanzone responsabile territoriale patronato Inas Cisl Palermo.

Nonostante l’emergenza, non vogliamo lasciare sole le persone. Per farlo abbiamo rimodulato le attività, in modo da consentire a tutti distare a casa”. Solo nel caso in cui la presenza fisica della persona in sede si riveli indispensabile e necessaria per mandare avanti la pratica, gli esperti dell’Inas di Palermo, fisseranno appuntamento in ufficio.

“Anche se buona parte del Paese si ferma per arrestare il contagio, noi siamo operativi – conclude il responsabile Territoriale Inas di Palermo – per evitare che a subire battute d’arresto siano le tutele delle persone”.

Per il segretario generale Cisl Palermo Trapani Leonardo La Piana “il sindacato con tutti i suoi servizi c’è oggi ancora di più, perché in un momento di assoluta fragilità delle condizioni economiche e sociali del nostro territorio, dobbiamo garantire, rispettando sempre tutte le restrizioni imposte dai recenti Dcpm, l’assistenza necessaria a tutti i cittadini. Ci siamo e ci saremo in queste settimane difficili, sono tante le pratiche da elaborare per sostenere tante categorie professionali e fasce più deboli della popolazione e noi non saremo mancare il nostro apporto. Il Sindacato non si ferma mai, siamo raggiungibili e pronti a rispondere a tutte le esigenze di nostra competenza”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Magistratura e politica

Dal blog "Segreti e non misteri", Alberto Di Pisa riflette sul difficile rapporto fra magistratura e politica, in uno sistema di diritto come quello italiano.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.