19 aprile 2018 - Ultimo aggiornamento alle 19.48
caronte manchette
caronte manchette
Palermo

emessi dal ministero dello Sviluppo Economico

Peppino Impastato e don Puglisi raffigurati in due francobolli

22 marzo 2018

Sono stati emessi dal ministero dello Sviluppo Economico due francobolli ordinari raffiguranti Peppino Impastato e don Pino Puglisi. Le stampe sono inserite alla serie tematica “il Senso civico” dedicata alla lotta alla mafia.

Sono stati presentati nel Palazzo delle Poste di via Roma a Palermo. All’evento erano presenti, tra gli altri, i responsabili dei settori Filatelia Area Territoriale Sicilia, Fabio Gregori e Antonino Foti, il prefetto di Palermo, Antonella De Miro e i rappresentanti delle istituzioni locali e delle comunità religiose.

Le emissioni sono state stampate in occasione del 40° e 25° anniversario della scomparsa di Impastato don Puglisi e hanno un valore di 0,95 euro. Sono stati impressi dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.a., in rotocalcografia, su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva, non fluorescente.

I bozzetti sono a cura di Cristina Bruscaglia, per il francobollo dedicato a Peppino Impastato e Tiziana Trinca per quello dedicato a don Puglisi.

La prima vignetta raffigura un ritratto di Peppino Impastato, in primo piano su una banda con la scritta “Radio Aut”, da lui fondata nel 1977, affiancato ad una frase dello stesso Impastato: L’informazione è resistere, resistere è preparare le basi del cambiamento”.

La seconda, invece, riporta un’immagine di don Puglisi con dei bambini e una frase del sacerdote: “Non ho paura delle parole dei violenti ma del silenzio degli onesti”.

Gli annulli ed i prodotti filatelici correlati, cartoline, tessere e bollettini illustrativi, possono essere acquistati presso gli uffici postali, gli “Spazio Filatelia” di Firenze, Genova, Milano, Napoli, Roma, Roma 1, Torino, Trieste, Venezia, Verona e sul sito poste.it.

 

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Relazione terapica fra vincolo e opportunità

Nel rapporto con lo Psicologo si mettono in atto le modalità tipiche personali di rapportarsi agli altri, i meccanismi difensivi utilizzati, gli errori percettivi e come l’individuo si protegge da persone, idee o consapevolezze dolorose.