Percorso Arabo-Normanno: una discarica abusiva vicino al museo Gemmellaro | Foto :ilSicilia.it
Palermo

la denuncia dell'associazione comitati civici

Percorso Arabo-Normanno: una discarica abusiva vicino al museo Gemmellaro | Foto

30 Luglio 2019

 

Guarda in alto le foto

Una discarica abusiva a cielo aperto vicino al Museo Gemmellaro di Palermo, a segnalarla ancora una volta l’associazione comitati civici Palermo che già a ottobre dell’anno scorso scriveva alle autorità competenti:

Inutili le innumerevoli segnalazioni di noi cittadini, questa è terra di nessuno.

Scaricatori abusivi depositano continuamente ingombranti di ogni genere e, nonostante le pressanti segnalazioni e la reiterazione di questi illeciti abbandoni, non risulta che sia stata istituita alcuna sorveglianza, come sarebbe logico ed auspicabile.

Riteniamo che sia un inutile spreco di risorse pubbliche da parte della Rap quello di bonificare una discarica che viene impunemente e continuamente alimentata da delinquenti senza scrupoli.

Chiediamo, pertanto, ancora una volta, che vengano presi provvedimenti, come l’istituzione della videosorveglianza o la presenza costante di una pattuglia di polizia urbana, atti a stroncare questa illecita attività che lede profondamente il decoro di un sito frequentato da turisti provenienti da tutto il mondo.

Infatti, ribadiamo, la villetta in questione si trova in pieno percorso arabo-normanno e collocata nei pressi di edifici prestigiosi come il museo Gemmellaro e l’Istituto di Fisiologia umana, nonchè di monumenti come Porta Sant’Agata, la chiesa di San Saverio ed a due passi dal mercato storico di Ballarò“.

E proprio il 21 luglio ha nuovamente scritto: “Segnaliamo, per gli opportuni urgenti interventi di competenza, la presenza di una notevole massa di ingombranti ai bordi della villetta Vitocolonna in corso Tukory, in pieno percorso arabo-normanno e di fronte al museo Gemmellaro“.

Questo a dimostrazione del fatto che nonostante le innumerevoli segnalazioni a distanza di quasi un anno poco è cambiato per non dire nulla.

 

Tag:
Cultura
di Renzo Botindari

Musica e Qualità di Vita

Oggi questa città ha più teatri “aperti”, ma nessuno di questi è dotato di una agibilità definitiva per il pubblico spettacolo, nell’attesa di lavori che comportano serie risorse dedicate e destinate alla loro messa in sicurezza. La musica, gli spettacoli meritano e necessitano di spazi propri sia per apprezzarne in pieno la qualità, sia per garantire quella trascurata dalle nostre parti “qualità di vita”, diritto di tutti.