Pesca, Messina (Ugl): "Su quota tonno rosso Sicilia ancora penalizzata" :ilSicilia.it

la dichiarazione

Pesca, Messina (Ugl): “Su quota tonno rosso Sicilia ancora penalizzata”

di
24 Luglio 2021

“La Sicilia peschereccia ancora una volta subisce un danno economico ed occupazionale per scelte politiche distanti dal mondo produttivo ed economico-sociale siciliano” afferma Giuseppe Messina, Segretario Ugl Sicilia.

“Esprimiamo forte preoccupazione perché oltre 500 imbarcazioni da pesca e più di 1.500 pescatori rischiano di restare al palo e con le braccia incrociate – sostiene – per effetto della norma sull’assegnazione della quota di cattura del tonno Rosso a causa degli effetti che produrrà l’articolo 17 del “Disegno di Legge sul riordino e la semplificazione normativa del Settore della Pesca Professionale”, approvato dalla Camera dei Deputati il 21 Giugno 2021, e passato al Senato per l’approvazione definitiva”.

“Se da una parte la norma tutela giustamente le Imbarcazioni autorizzate alla cattura diretta del Tonno Rosso, garantendo le assegnazioni di quota sinora attribuite, dall’altra non garantisce le Imprese di Pesca non titolari di quote – chiarisce Messina – determinando condizioni di contrazione della produzione del reddito, dei livelli occupazionali e dei consumi finali”.

“La ratio dell’articolo 17 – puntualizza il sindacalista – doveva, infatti, garantire l’assegnazione alla quota indivisa dell’intero incremento annuo del contingente di cattura del Tonno Rosso assegnato dalla UE all’Italia, in questo modo sembra lasciare la prerogativa dell’attribuzione e dell’assegnazione al Ministero determinando condizioni di incertezza e impossibilità di effettuare investimenti aziendali e creando condizioni di ulteriore perdita di prospettive reddituali ed occupazionali”.

“Abbiamo già chiesto al governo regionale ed all’assessore alla pesca, Toni Scilla, un intervento immediato per sostenere una norma di modifica del testo dell’articolo 17 al Senato della Repubblica – conclude Messina – e seguiremo gli sviluppi della vicenda che rischia di tagliare fuori migliaia di lavoratori della pesca siciliani”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Dagli sceneggiati alle serie TV

Mi sono avvicinato alla serialità televisiva negli anni 70, quando esisteva solo la Rai che trasmetteva con grande successo di ascolti, quelli che a quei tempi venivano chiamati sceneggiati tv
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin