Pescano due anfore puniche e le consegnano alla Soprintendenza del mare :ilSicilia.it
Trapani

a San vito

Pescano due anfore puniche e le consegnano alla Soprintendenza del mare

di
19 Giugno 2021

Due anfore in buono stato di conservazione, recuperate accidentalmente nello specchio di mare a Nord-Est di Trapani durante una battuta di pesca, sono state consegnate nella tarda sera di ieri alla banchina del porto di San Vito Lo Capo (TP) dal comandante della Motopesca Madonna di Lourdes, Giovanni Lo Coco, al funzionario della Soprintendenza del Mare della Regione siciliana, Aurelio Vaccaro.

“La collaborazione con i pescatori e la possibilità di ricevere informazioni dettagliate sulla localizzazione di questo nuovo ritrovamento – dice la Soprintendente del Mare, Valeria Li Vigni – ci consente di avviare nuove indagini ed arricchire la nostra mappatura di nuovi importanti elementi di conoscenza”.

“La tempestiva presa in carico a tarda sera delle due anfore da parte della Soprintendenza del Mare – sottolinea l’assessore dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, Alberto Samonàtestimonia da un lato l’efficienza e l’impegno della Regione nell’attività di cura del nostro patrimonio culturale, dall’altro il senso di responsabilità dei pescatori siciliani che, insieme ai sub e alle società di diving, sono occhi e braccia della Regione in mare. A tutti loro esprimo il mio personale ringraziamento perché con la loro attività sono vere e proprie sentinelle dell’ambiente e della cultura“.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Come andato questo giro?

Lo sanno tutti che qui tutto cambia affinché tutto rimanga come prima e per questo per avere una chance dopo aver perso, meglio non farsi nemico l’avversario
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin