Pescatori sequestrati in Libia, i familiari: "Si rischia la vita. Fateli tornare a casa" :ilSicilia.it

IL GRIDO D'AIUTO

Pescatori sequestrati in Libia, i familiari: “Si rischia la vita. Fateli tornare a casa”

di
17 Settembre 2020

Sono contenta di avere sentito dopo 16 giorni di silenzio la voce di mio figlio, ma sono scontenta nel sapere che è in galera. Hanno bisogno di aiuto, qui si rischia la vita. Siamo preoccupati, la notte non dormiamo, di giorno stiamo con la speranza di avere buone notizie“.

Lo ha detto alla televisione 7 Rosetta, la madre di Pietro Marrone, il comandante del Medinea uno dei pescherecci sequestrati con l’Antartide il 1 settembre scorso a 35 miglia a largo di Bengasi dalla marina fedele al generale Haftar.

Siamo intenzionati ad andare a Roma – aggiunge Cristina, la moglie di uno dei 18 marittimi sequestrati- per fare sentire la nostra voce. Fra l’altro più il tempo passa più siamo disperate anche rispetto al nostro ruolo di mamme. In casa manca la serenità. Siamo stanchi vogliamo che tutti i nostri marinai vengano liberati e ritornino a casa“.

Ieri il premier Giuseppe Conte aveva affermato in un messaggio inviato al presidente della Regione Nello Musumeci. “Intendo rassicurarla in merito all’impegno del Governo, in tutte le sue articolazioni e componenti, per pervenire a una rapida e positiva soluzione della vicenda. Io stesso sto seguendo il caso su base quotidiana con tutta la determinazione che il caso richiede”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

Vaccini, basta chiacchiere!

La consueta girandola dei colori delle regioni italiane colpisce ancora. Sembra di guardare dentro un caleidoscopio nel quale le forme ed i colori cambiano ad ogni movimento dell’oggetto

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin