Peschereccio affondato al largo di San Vito Lo Capo: nuovo rinvio per il processo 'Nuova Iside' :ilSicilia.it
Trapani

tre membri dell'equipaggio erano morti nella collisione

Peschereccio affondato al largo di San Vito Lo Capo: nuovo rinvio per il processo ‘Nuova Iside’

di
16 Novembre 2021

Altro rinvio, il secondo, per il processo sull’affondamento del peschereccio “Nuova Iside”. Per una improvvisa indisposizione del presidente Bruno Fasciana l’udienza è stato rinviata, di nuovo, stavolta al 23 novembre.

E’ il caso del “Nuova Iside”, il peschereccio di Terrasini affondato la notte del 20 maggio 2020 al largo di San Vito Lo Capo, dopo una presunta collisione con la petroliera “Vulcanello”. A perdere la vita i tre membri dell’equipaggio del Nuova Iside, i pescatori Giuseppe, Matteo e Vito Lo Iacono. Imputati – con l’accusa di avere causato il naufragio – il comandante della Vulcanello Gioacchino Costagliola, Giuseppe Caratozzolo, terzo sottufficiale di coperta e il timoniere della petroliera, il romeno Mihai Jorascu. Quest’ultimo – si è appreso lo scorso 2 novembre – deceduto mentre era detenuto agli arresti domiciliari in Romania. La causa di morte sarebbe un sospetto infarto, ma al momento non è stato possibile saperne di più da parte degli avvocati che rappresentano i familiari delle vittime.

Il processo doveva iniziare il 2 novembre scorso, ma il presidente della IV sezione penale, Bruno Fasciana, è stato costretto a rinviare al 16 novembre a causa della ristretezza dell’aula rispetto alla folta presenza di familiari delle vittime, che intendono costituirsi parte civile, dei rispettivi legali e di quelli degli imputati.Oggi il processo si sarebbe celebrata in aula piu’ grande, quella della Corte di assise di appello, le parti erano tutte presenti ma hanno dovuto prendere atto dell’ennesimo rinvio. Presenti anche gran parte dei familiari delle vittime che intendono costituirsi parte civile, assistiti dagli avvocati Cinzia e Antonio Pecoraro, Paolo Grillo, Aldo Ruffino e Giuseppina Scrudato, numerosi difensori oltre alla Corte e al pm Vincenzo Amico. Lo scorso luglio il giudice per le indagini preliminari Alfredo Montalto, accogliendo la richiesta della procura, aveva disposto il giudizio immediato per i tre indagati ritenendo che le prove fossero evidenti: secondo la ricostruzione dell’accusa – il procuratore aggiunto Ennio Petrigni e il sostituto Vincenzo Amico .-il Nuova Iside era a prua della petroliera per oltre 20 minuti, il rischio collisione era chiaro, ma a bordo della petroliera nessuno si accorse di niente.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Blog

di Renzo Botindari

Dopo Tanta Primavera è Giusto che Giunga l’Estate

Gli uomini invecchiano. I tempi cambiano e risulta naturale, necessario, saggio il cercare di andare avanti. Occorre metabolizzare i buoni e soprattutto i cattivi momenti, ma per evitare muri, divisioni ideologiche o di principio, non bisogna avere paura dell'alternanza e della necessità di dare una chance a chi vuole guadagnarsela sul campo. Nessuno è custode della verità assoluta.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.