Peschereccio di Terrasini disperso in mare, ritrovato un secondo cadavere :ilSicilia.it
Palermo

SUL POSTO IL PERSONALE DELLA GUARDIA COSTIERA

Peschereccio di Terrasini disperso in mare, ritrovato un secondo cadavere

di
16 Maggio 2020

Un nuovo cadavere è stato avvistato in mare a largo di Ustica. Il ritrovamento è stata segnalato dall’equipaggio del traghetto Antonello Da Messina, che collega l’isola a Palermo.

SUL POSTO LA GUARDIA COSTIERA

Sul posto si stanno recando in questo momento gli uomini della Guardia Costiera. Il sospetto è che si possa trattare di uno dei due dispersi del peschereccio Nuova Iside. Il gruppo, composto da Matteo Lo Iacono, dal figlio Vito e dal cugino Giuseppe, aveva fatto perdere le proprie tracce negli scorsi giorni.

La Guardia Costierasi si era da subito attivata per condurre le ricerche con diverse motovedette e un elicottero, anche se le condizioni meteo non sono state delle migliori.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.