Pestaggio a Ursino, il PM: "Azione vigliacca, ecco perché ci sono gli estremi del tentato omicidio" :ilSicilia.it
Palermo

L'aggressione in via Dante

Pestaggio a Ursino, il PM: “Azione vigliacca, ecco perché ci sono gli estremi del tentato omicidio”

di
22 Febbraio 2018

La modalità dell’aggressione, nel senso del numero dei soggetti che vi hanno attivamente preso parte, il fatto di aver messo in totale inferiorità fisica la persona offesa a cui è stato calato sul viso un berretto di lana sia per renderla inoffensiva sia per impedirgli di riconoscere i suoi vigliacchi aggressori, la circostanza di aver addirittura legato col nastro adesivo le gambe di Ursino per impedirgli di scappare…non può far dubitare della sussistenza certa del dolo non delle lesioni, ma del tentato omicidio“. Lo scrive la Procura nella richiesta di convalida del fermo di Codraro e Mancuso, esponenti dei centri sociali finiti in manette per il pestaggio del segretario provinciale palermitano di Forza Nuova Massimiliano Ursino.

Il procuratore aggiunto Ennio Petrigni parla di “volontà di causare lesioni gravi con l’accettazione del rischio di lesioni letali”. Ai due il pm contesta l’aver agito in circostanze tali da impedire la difesa privata e pubblica e i futili motivi.

Dal provvedimento emerge che la ragazza coinvolta nel pestaggio, che è stata denunciata a piede libero insieme ad altre tre persone, avrebbe finto che si trattasse di uno scherzo e ripreso la scena col cellulare per simulare, appunto, davanti a eventuali passanti una bravata di amici.

Quanto alle esigenze cautelari, per i due sussisterebbero sia il pericolo di fuga che quello di reiterazione del reato visto che entrambi hanno precedenti per crimini gravissimi commessi con violenza.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin