Piano Battaglia, corrente elettrica agli impianti: forse ci siamo | ilSicilia.it :ilSicilia.it
Palermo

A fornire l'energia all'impianto due cabine e un elettrodotto a 20mila volt lungo oltre 1.600 metri

Piano Battaglia, corrente elettrica agli impianti: forse ci siamo

di
7 Dicembre 2016

L’allaccio elettrico era l’ultimo ostacolo perché la seggiovia e la sciovia di Piano Battaglia entrassero in funzione. Era. Perchè l’e-distribuzione ha avviato le operazioni per fornire di corrente elettrica l’impianto di risalia, gestito da Piano Battaglia Srl. I tecnici del gruppo Enel che Italia gestisce la rete di distribuzione dell’energia elettrica, la e-distribuzione, hanno realizzato e rese operative due cabine e l’elettrodotto a 20mila volt, in media tensione, e lungo oltre 1.600 metri. Le autorizzazioni sono arrivare all’azienda il 17 novembre scorso e “Dopo tante peripezie burocratiche che hanno bloccato l’iter finale – commenta Gianni Fiore, presidente della società Piano Battaglia Srle visto che gli impianti erano pronti già dall’inizio dell’anno, un grazie va a chi si è adoperato per reperire nuovamente i fondi necessari per l’allaccio elettrico, fondi che erano tornati all’unione europea, finalmente siamo alle battute finali. Lunedì torneranno a Piano Battaglia i tecnici che hanno realizzato gli impianti per il collaudo definitivo. Un grazie va anche ai tecnici dell’Enel per la celerità con cui hanno realizzato le opere“. L’impegno e la professionalità dei tecnici dell’azienda e dell’impresa appaltatrice ha consentito, in poche settimane, di completare i lavori necessari. Una vera corsa contro il tempo, ma si attende ancora la prima neve per poter inaugurare i nuovi impianti che però possono essere usati anche da escursionisti e ciclisti. L’inaugurazione, forse, sarà il prossimo 26 dicembre. In vista della prossima stagione invernale l’Asp di Palermo ha fatto un sopralluogo alla Guardia Medica di Piano Battaglia con il direttore generale Antonio Candela, insieme al direttore del distretto, Gianfranco Licciardi. Una serie di interventi consentiranno di consegnare alla comunità e ai turisti un presidio potenziato e riqualificato: intanto la Guardia Medica sarà attiva dal 15 dicembre al 15 marzo prossimi e sarà dotata di un defibrillatore oltre che di nuovi arredi e di ambienti più confortevoli. Soddisfatto anche il sindaco di Petralia Sottana, Santo Inguaggiato “Per quest’altra tappa di avvicinamento alla riapertura degli impianti, grazie anche ai tecnici dell’Enel per aver rispettato la tempistica dei lavori”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

La rabbia e il giro del corridoio magico

Benvenuti nel mio “corridoio magico” dal quale mi auguro uscirete cambiati grazie all’induzione e all’attivazione dell’energia inconscia che rivoluziona e riassetta i processi spontanei di autoguarigione ed evoluzione
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.