Piano Battaglia, gara deserta per le piste da sci: "La Regione faccia presto" :ilSicilia.it
Palermo

Lo dice Roberta Schillaci, deputata regionale M5S

Piano Battaglia, gara deserta per le piste da sci: “La Regione faccia presto”

di
7 Novembre 2019

La deputata regionale del Movimento 5 Stelle, Roberta Schillaci, interviene sul caso della gara andata deserta per la gestione delle piste da sci nell’area di Piano Battaglia (Petralia Sottana, PA).

Roberta Schillaci
Roberta Schillaci

Schillaci ha chiesto che vengano urgentemente convocati, per un’audizione congiunta nelle commissioni IV (Ambiente, territorio e mobilità) e V (Cultura, formazione e lavoro), gli assessori regionali Manlio Messina (Turismo, sport e spettacolo) Toto Cordaro (Territorio e ambiente) insieme ai sindaci di Petralia Soprana, Petralia Sottana, Collesano, Isnello e Polizzi Generosa.

“Dopo la mancata partecipazione degli operatori economici – esorta Schillaci – alla gara per la gestione delle piste da sci, è importante fare presto per risolvere la situazione e scongiurare la mancata apertura degli impianti che danneggerebbe la comunità madonita, già compromessa e penalizzata dal fenomeno dello spopolamento e dalla sua condizione di isolamento. È necessario dare applicazione alla normativa sulla gestione unica dell’area sciistica. Con la richiesta di audizione depositata mi auguro che vengano poste le basi per la futura e definitiva risoluzione di questa vicenda, che ogni anno si ripropone. Lo sport muove l’economia. Il Governo regionale faccia presto”. 

 

LEGGI ANCHE:

Gare per la gestione deserte, stagione a rischio per Piano Battaglia

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.