Piano Battaglia, tecnici del Soccorso alpino in azione nel fine settimana | FOTO :ilSicilia.it
Palermo

NEL WEEKEND

Piano Battaglia, tecnici del Soccorso alpino in azione nel fine settimana | FOTO

20 Gennaio 2019

SCORRI LE FOTO IN ALTO

Sono stati 6 gli interventi effettuati nel fine settimana a Piano Battaglia dai tecnici del Soccorso alpino e speleologico siciliano in virtù della convenzione con la Protezione civile della Città metropolitana di Palermo per garantire l’assistenza e il soccorso nel comprensorio di Piano Battaglia nei fine settimana durante il periodo di innevamento.

Le squadre medicalizzate della Stazione Palermo-Madonie del CNSAS hanno lavorano in stretta collaborazione con la Protezione civile, che mette anche a disposizione i mezzi per spostarsi sulla neve, e il personale della guardia medica dell’Asp, che è stata dotata anche di un telefono satellitare per le comunicazioni di emergenza anche in caso di black out.

Nella scorsa stagione il CNSAS ha effettuato a Piano Battaglia circa 20 interventi, in netto calo rispetto ai 32 del 2017. 

Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano a Piano BattagliaNei giorni scorsi il Soccorso alpino siciliano ha eseguito la prova di soccorso in linea con evacuazione della seggiovia della Mufara.

L’intervento, che ha visto al lavoro 14 tecnici specializzati in manovre alpinistiche e speleologiche, prevedeva la simulazione di un blocco improvviso degli impianti mentre trasportavano gli sciatori.

Gli uomini del Sass, divisi in quattro squadre formate ognuna da tre uomini oltre ad un coordinatore e un addetto alle comunicazioni, si sono arrampicati sui piloni ghiacciati, hanno raggiunto dall’alto le singole seggiole simulando il soccorso agli occupanti calati uno per uno a terra con le corde.

 

 

LEGGI ANCHE:

Piano Battaglia, la Regione individua l’area per gli sciatori

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Lettera di un’adolescente dalla sua quarantena

Oggi la mia rubrica ospita una lettera molto intensa scritta da un’adolescente che ci narra i suoi giorni di quarantena. Osservare la vita attraverso i social e distanti dagli affetti più importanti per i giovanissimi è stato molto faticoso. Possono i libri aiutare a lenire la solitudine?
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.