Piano Sud, Picarella (Confcommercio): "Si discute da trent’anni ma servono fatti" :ilSicilia.it

IL COMMENTO DEL PRESIDENTE SULLA RECENTE MANOVRA

Piano Sud, Picarella (Confcommercio): “Si discute da trent’anni ma servono fatti”

di
16 Febbraio 2020

Il presidente di Confcommercio Sicilia, Francesco Picarella, commenta così il “piano sud” presentato dal Governo giallorosso per ridurre la frattura nel bel paese.

Un libro dei sogni, fatto di illustrazioni colorate che disegnano un mezzogiorno fermo al palo da oltre trent’anni”, sottolinea Picarella, il quale prende ad esempio il tema della lotta alla “povertà educativa”.

“Scuole aperte tutto il giorno, lotta alla dispersione scolastica e alle disuguaglianze, riduzione dei divari territoriali nelle competenze sono solo un’utopia se prima non si pensa al potenziamento dell’edilizia scolastica. Occorre – aggiunge – adeguare i nostri istituti agli standard europei”.

POCHE INFRASTRUTTURE E POCO CORAGGIO IN AMBITO FISCALE

Il leader di Confcommercio Sicilia punta il dito verso il mancato potenziamento delle infrastrutture e l’assenza di interventi in ambito fiscale.

Da troppo tempo  attendiamo investimenti sulla rete ferroviaria, autostradale e marittima. Senza tutto questo è  impossibile pensare ad una ripartenza e frenare il continuo spopolamento. Occorre inoltre, avere il coraggio di defiscalizzare il lavoro dipendente per attrarre investimenti d’impresa e ricerca”.

Il presidente focalizza infine la sua attenzione su un altro elemento chiave dell’economia siciliana, ovvero il turismo.

La Sicilia è uno straordinario museo diffuso che va valorizzato nella sua interezza. Per farlo occorre investire su infrastrutture e servizi connessi. Il piano per il sud – conclude – potrà convincerci solo quando di tutto questo vedremo aspetti concreti ed operativi”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.