Pioggia di fondi per la messa in sicurezza delle scuole di Palermo: 25 progetti per 92,6 milioni :ilSicilia.it
Palermo

Dopo l'ok della Regione e del MIUR

Pioggia di fondi per la messa in sicurezza delle scuole di Palermo: 25 progetti per 92,6 milioni

8 Agosto 2018

Venticinque progetti per un totale di 92,6 milioni di euro per interventi straordinari di ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento sismico, efficientamento energetico delle scuole palermitane.

E’ questo il risultato del lavoro svolto dall’Area delle Infrastrutture, che a luglio aveva predisposto la delibera di Giunta con la lista dei progetti, che è stata sottoposta alla valutazione della Regione e da questa approvata integralmente il 4 agosto per l’inserimento nel piano per l’edilizia scolastica trasmesso nei giorni scorsi al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Sarà ora il MIUR a stilare una graduatoria nazionale che dovrebbe essere pubblicata ad ottobre con interventi previsti fino al 2020.

orlando e arcuriCommentando il risultato raggiunto, il Sindaco Leoluca Orlando e l’Assessore alla Rigenerazione Urbanistica e Urbana, Emilio Arcuri hanno espresso la speranza “che da parte del Governo nazionale venga l’approvazione integrale di questa lista di interventi, che permetterebbe di chiudere definitivamente quel percorso di messa in sicurezza delle scuole, cominciato nel 2012 quando erano meno di una decina quelle a norma. In questi anni sono stati centinaia gli interventi piccoli e grandi, spesso grazie esclusivamente a fondi e maestranze del Comune o delle Partecipate. Un plauso alla struttura tecnica del Comune, che cura questo settore non solo con grande professionalità ma soprattutto con l’attenzione che la scuola, i bambini e il personale che la vivono quotidianamente meritano”.

Elenco dei progetti nel file allegato: SCARICA QUI IL PDF.

Plessi scolastici: Mantegna, Alagna, Pestalozzi, Bentivegna, Salgari, Manzoni, Capuana, Gabelli, Pitrè, Rapisardi, Savio, Rosmini, Trinacria, Ragusa Moleti, Palagonia, Serpotta, Garzilli, Raciti, Turrisi Colonna, Federico II – La Masa, Alighieri, Bonanno, Di Vittorio, Piazzi – Giovanni XXIII.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Io guardo e rido, in questo momento

Io credevo che il vecchio mondo, i grandi popoli stessi avrebbero condiviso la loro parte migliore per far nascere una Europa grande unica e coesa che desse il meglio di sé stessa e invece alle prime difficoltà serie, abbandonati codici e decimetri, son venute fuori le profonde differenze e gli egoismi.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

“Calati juncu, ca passa la china”

Al famoso termine‘resilienza’, oggi abusato ben oltre il campo d’indagine della psicologia, perché fa trendy ed è dunque omologato e omologante, voglio opporre un proverbio siciliano: “Calati juncu, ca passa la china”, ovvero “Giunco, piegati per fare passare la piena del fiume”
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Covid 19: cosa è bene sapere

Tutti e tre questi virus hanno come serbatoio animale i pipistrelli. Il passaggio delle infezioni virali da animale a uomo sono molto rare ma nel caso dei coronavirus sopra riportati il virus è riuscito a passare nell’essere umano e si è diffuso da persona a persona