Pip e Asu: a breve pagherà direttamente la Regione Siciliana :ilSicilia.it

Una soluzione auspicata da tutti

Pip e Asu: a breve pagherà direttamente la Regione Siciliana

di
22 Ottobre 2018

E’ quasi pronta la piattaforma della Regione Siciliana per il pagamento delle indennità dei circa 5.000 Asu e dei 2.800 ex Pip del bacino “Emergenza Palermo”. Il 25 ottobre, infatti, scade il termine ultimo per la comunicazione dei dati anagrafici, fiscali e previdenziali che l’Assessorato regionale alla famiglia e al lavoro ha richiesto ai lavoratori per il tramite degli enti utilizzatori. Fra pochi giorni gli uffici avranno tutte le informazioni necessari per implementare il sistema informatico che già viene utilizzato dal Dipartimento della funzione pubblica per l’erogazione degli stipendi del personale regionale.

Una soluzione auspicata da tutti: dai sindacati e dai lavoratori che in questo modo potrebbero contare su pagamenti certi e puntuali, ad oggi infatti il sevizio viene gestito dall’Inps dopo aver ricevuto le risorse dalla Regione; dalla Regione Siciliana che in questo modo risparmierebbe le commissioni riconosciute all’Inps; nonché dall’Istituto di previdenza che più volte, nell’ultimo anno, ha dichiarato di non essere più disposto a continuare il sevizio, sia perché a corto di personale, sia alla luce del credito di circa 140 milioni di euro vantato proprio nei confronti di Palazzo d’Orleans sfociato in un aspro contenzioso.

Tra qualche settimana, quindi, tutto dovrebbe passare sotto la responsabilità del Dipartimento lavoro. Uno staff di 15 persone, inizialmente affiancato dai colleghi della funzione pubblica, dovrebbe dedicarsi interamente alla disposizione dei mandati di pagamento. Al momento si tratta di 7.800 pratiche da smaltire ogni mese, ma il numero potrebbe abbassarsi se la stabilizzazione dei 2.008 ex Pip dovesse andare in porto. Quest’ultima dipende dalla pronuncia della Corte costituzionale chiamata dal governo nazionale ad esprimersi sulla legittimità della legge regionale che per questi lavoratori prevede il passaggio alla Resais, società partecipata della Regione, e la stipula di contratti a tempo indeterminato.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Outlander e i viaggi nel tempo

Anche questa volta lo spunto per scegliere l argomento del nuovo articolo me lo ha dato una serie che sto seguendo in questo periodo con interesse crescente  : "Outlander". Sei  stagioni tutte presenti su Sky,  una serie di cui avevo sentito parlare e che più volte mi era stata

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.