Pip, in mille davanti Palazzo d'Orleans per chiedere la stabilizzazione | VIDEO :ilSicilia.it
Palermo

Il sit-in continuerà domani e dopodomani

Pip, in mille davanti Palazzo d’Orleans per chiedere la stabilizzazione | VIDEO

di
21 Marzo 2018

In vista dell’approvazione della legge di bilancio da parte dell’Ars, circa mille lavoratori Pip sono scesi in piazza Indipendenza per chiedere al governo regionale di inserire una norma che regolamenti la loro stabilizzazione. I manifestanti continueranno a far sentire la loro voce anche domani e dopodomani, con un sit in davanti Palazzo d’Orleans, sede della Presidenza della Regione Siciliana.

“Siamo in attesa di essere ricevuti dal Presidente della Regione – dice Giovanni Cusimano della Cisalo da chi di competenza. Vogliamo sapere se il governo regionale ha intenzione di presentare un provvedimento in finanziaria per la contrattualità di questi lavoratori”.

A tal proposito una richiesta di convocazione urgente è stata invitata dalle organizzazioni sindacali al presidente Nello Musumeci proprio al fine di “avviare – si legge nel documento firmato da Monja Caiolo della Filcams Cgil, Mimma Calabrò della Fisascat Cisl, Marianna Flauto della Uiltucs, Giovanni Cusimano della Cisal, Rosario Greco di Confintesa e Maurizio Bongiovanni dell’Alba – sin da subito il piano di stabilizzazione di tutti i lavoratori appartenenti al bacino ex Pip Emergenza Palermo in coerenza con quanto stabilito dalla legge regionale 9 del 2015”.

Una soluzione suggerita dai sindacati è quella dell’“individuazione di un soggetto giuridico che – continuano i rappresentanti sindacali – anche attraverso un piano riorganizzativo, garantisca la contrattualizzazione di tutti gli appartenenti al bacino per l’espletamento dei servizi essenziali attualmente svolti presso la pubblica amministrazione o in altri servizi che potrebbero necessitare agli enti della p.a.”. Posizioni che potrebbero essere occupate dai Pip “anche in sostituzione di addetti già usciti per pensionamento o pensionandi”, nonché “attraverso percorsi di riqualificazione che tengano conto delle professionalità acquisite e delle specializzazioni possedute”.

Esprime grande soddisfazione Mimma Calabrò della Fisascat Cisl per la numerosa partecipazione. “Dopo 18 anni di lavoro negli enti pubblici è fondamentale che si riconosca il ruolo di questi lavoratori che hanno molti doveri e pochi diritti. Si tratta, infatti, di persone che svolgono importanti funzioni all’interno della pubblica amministrazione senza per questo avere una copertura previdenziale. Inoltre mi auguro che finisca presto questa querelle tra Inps nazionale, Inps regionale e Regione sul pagamento dei sussidi e che si proceda all’internalizzazione del servizio”.

“La nostra condizione – dichiara Maria Grazia Guttuso, Rsa Filcams Cgil Palermo è una vera e propria contraddizione: percepiamo un sussidio, lavoriamo 6 ore al giorno, ma non possiamo definirci lavoratori perché non abbiamo una assunzione e  non possiamo definirci disoccupati perché come chi ha un lavoro subordinato paghiamo l’Irpef. Auspichiamo che vengano presto individuate soluzioni definitive che pongano fine a questa condizione incresciosa”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Merchandising: Fenomeno planetario, dove acquistare

Il mio primo acquisto di un articolo legato ad una serie tv o ad una saga cinematografica è avvenuto due decenni fa quando, trovandomi a Bologna a passare il capodanno da amici, andai a visitare un negozio del quale avevo sentito parlare tra gli appassionati di fantascienza.

Wanted

di Ludovico Gippetto

Nudité: una mostra fotografica che custodisce memorie altre

Si inaugura a Ragusa la mostra fotografica "Nudité - Il Giardino di Afrodite" a cura di Giuseppe Nuccio Iacono. La collettiva nasce dal lavoro del 1° Seminario della fotografia di Nudo nell’ottobre del 2019, in collaborazione con il Festival europeo del Nudo di Arles (Francia).

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Aldo Rizzo: una risorsa sprecata

Nei giorni scorsi abbiamo appreso la triste notizia della scomparsa di Aldo Rizzo conosciuto e apprezzato prima come magistrato e poi come politico e amministratore pubblico.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin