Pnrr, Cancelleri: "60% dei 52mld per le infrastrutture al Sud" :ilSicilia.it

la dichiarazione del sottosegretario

Pnrr, Cancelleri: “60% dei 52mld per le infrastrutture al Sud”

di
14 Ottobre 2021

Stiamo investendo 9 milioni di euro sulla linea ferrata in Sicilia ma dovremo ottimizzare altre situazioni, ne sono consapevole. Io sono convinto che una scala è fatta di tanti gradini, ma salendoli uno alla volta avvieremo un percorso di mobilità migliore“. Lo ha detto Giancarlo Cancelleri, sottosegretario alle Infrastrutture, intervistato da Claudio Brachino, durante l’undicesima edizione di No Smog Mobility, la rassegna sulla mobilità sostenibile in programma al Museo dei Motori dell’Università di Palermo.

In merito al Ponte sullo Stretto, ha aggiunto: “Ci sono tante priorità. Io preferisco parlare di un progetto sud e non di un’area geografica circoscritta. Noi stiamo mettendo dei 52 miliardi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza circa il 60% per le infrastrutture per garantire ai cittadini del Sud le stesse opportunità delle altre città“.

Il 20 ottobre a Catania presenteremo il Freccia Bianca, è la prima volta che un treno Freccia sbarca in Sicilia. Toccherà Palermo, Caltanissetta, Enna, Catania e Messina, percorrerà la tratta avanti e indietro per garantire il Freccia Rossa che da Villa San Giovanni sale verso Roma e Milano.
E’ il primo passo perché grazie a un biglietto integrato potrò avere garantite le coincidenze“.

I tempi – aggiunge Cancelleri – li stiamo migliorando di parecchio perché passeremo da 11 ore e mezza con un Intercity da Caltanissetta a Roma a otto ore e mezza per andare a Roma con il Freccia Bianca. Sono consapevole che possiamo migliorare. Nel 2024 noi porteremo i Freccia Rossa in Sicilia e i passeggeri non dovranno scendere dal treno. Li stiamo facendo costruire in maniera tale che saranno da quattro carrozze anziché da otto e quando arrivano a Villa San Giovanni tramite lo sgancio rapido si infileranno direttamente dentro il traghetto e una volta sbarcati a Messina, si divideranno“.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Squid game: il gioco dell’anno

C'è una serie tv di cui in questi giorni tutti parlano in decine di rubriche, articoli e servizi televisivi: mi riferisco a "Squid Game". Qualcuno ha accostato questa serie all'altro exploit Netflix, la Casa di carta, sia perché entrambe sono diventate un successo mondiale in pochissimo tempo con il solo passaparola
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin