Pnrr, Musumeci: "Draghi avrebbe fatto meglio a sentire le Regioni" :ilSicilia.it

LE PAROLE DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE

Pnrr, Musumeci: “Draghi avrebbe fatto meglio a sentire le Regioni”

di
7 Ottobre 2021

Il Presidente Draghi avrebbe fatto bene a sentire le regioni. C’è stato un grave deficit di democrazia e rapporto con le regioni. Come si fa ad inserire in un piano iniziative infrastrutturali senza avere concordato con i governatori quali sono le priorità?“. Lo ha detto il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci nel corso di un intervento a Start su Sky Tg 24.

Temo che nei palazzi romani abbiano fatto una scrematura di progetti vecchi, per quelli della Sicilia addirittura del 2001-02 dando all’Europa l’idea di una pianificazione – ha aggiunto –, sono progetti raccogliticci e messi assieme, alcuni della legge obiettivo del 2002“.

Non siamo mai stati convocati dal Governo e solo dopo avere letto dai giornali l’elenco delle opere qualche ministro ha scritto se avete progetti mandateli’… Così come per i progetti dei Consorzi di bonifica che hanno mandato tramite la Regione progetti per quasi un miliardo di euro e nessuno dei progetti è stato approvato, dove in Sicilia la siccità non è una scadenza o un argomento da tavola rotonda, ma è un fatto“. Ha dichiarato il presidente della Regione.

Musumeci ha spiegato come la programmazione che ha trovato è stata realizzata dal precedente esecutivo e “per modificarla si attiva una procedura che potrebbe durare anche anni. Ma come si faceva due anni fa a parlare di Pnrr e come si faceva a predisporre progetti esecutivi sapendo che avremmo avuto la pandemia? Negli Enti locali non ci sono neanche gli uffici tecnici“.

Sarebbe stato utile – ha aggiunto – che lo Stato ci avesse dato dei progettisti capaci di progettare opere in sei mesi e non in sei anni come accade oggi. Non è in questo modo che si opera per ridurre il divario Nord-Sud“.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.