Pnrr, Varrica (M5S): "Riqualificazione Albergheria e asilo dello Sperone" :ilSicilia.it
Palermo

la dichiarazione

Pnrr, Varrica (M5S): “Riqualificazione Albergheria e asilo dello Sperone”

di
21 Luglio 2021

Il Ministero per le infrastrutture e le mobilità sostenibili ha pubblicato la graduatoria del bando “Qualità per l’abitare”. Ammissibile l’intervento all’Albergheria e quello allo Sperone. Per ottenere il finanziamento sarà necessario il reperimento di nuove risorse per le quali il Ministero si è impegnato.

“La graduatoria ministeriale – dichiara il deputato Adriano Varrica – ha visto l’ammissibilità per il Comune di Palermo di due interventi: 12,4 milioni per un’importante opera riqualificazione urbana a Ballarò e 500.000 euro per l’asilo allo Sperone. Per l’intervento all’Albergheria bisogna fare un plauso alla sinergia tra i vari attori, dal Comune con l’Assessore Mattina e i progettisti, gli architetti Gabriele Giorgianni, Salvatore Giardina e Marco Scarpinato, gli uffici della Prima Circoscrizione con in prima linea il Presidente Massimo Castiglia, dall’Università alle realtà territoriali, che hanno prodotto in pochissimo tempo questa idea progettuale. Dopo il riconoscimento dell’ammissibilità da parte del Ministero – continua il deputato palermitano – oggi si inizia un’altra fase del percorso per riuscire a portare a casa queste risorse.”

“Sull’asilo dello Sperone – aggiunge – potremo attendere l’esito di un ulteriore bando al quale abbiamo partecipato, chiedendo 3 milioni di euro. Per i bambini dello Sperone dobbiamo ambire ad una struttura ben più completa rispetto a quella prefabbricata oggetto dell’odierno finanziamento. Per Ballarò utilizzeremo il tempo a disposizione per superare una serie di difficoltà amministrative, in particolare legate agli espropri. Da parte mia – conclude il parlamentare – continuerò a pressare il Ministero affinchè possa aggiungere le risorse necessarie a finanziare l’intervento a Ballarò”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Come andato questo giro?

Lo sanno tutti che qui tutto cambia affinché tutto rimanga come prima e per questo per avere una chance dopo aver perso, meglio non farsi nemico l’avversario
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin