Polemiche sulla cassa integrazione: si dimette il direttore del dipartimento Lavoro della Regione :ilSicilia.it

Al suo posto Giovanni Bologna

Polemiche sulla cassa integrazione: si dimette il direttore del Dipartimento Lavoro della Regione

di
6 Maggio 2020

Terremoto negli uffici della Regione dopo i ritardi nell’erogazione della cassa integrazione in Sicilia e la polemica sui bonus tra gli otto e i dieci euro per le singole pratiche. Il direttore generale del dipartimento Lavoro Giovanni Vindigni ha rassegnato le proprie dimissioni nelle mani del Presidente Musumeci che, d’intesa con l’assessore Antonio Scavone, le ha accolte.

Ratificate le dimissioni, su proposta dello stesso assessore Scavone, la Giunta, riunitasi nel primo pomeriggio, ha affidato l’incarico ad interim al ragioniere generale Giovanni Bologna, che si è già insediato.

La notizia delle dimissioni di Vindigni arriva dunque in un momento di maretta negli uffici dell’assessorato, dopo che il ministero aveva annunciato l’invio degli ispettori a Palermo per verificare la questione del bonus pratiche dedicato ai dipendenti regionali.

Il Presidente della Regione Musumeci ha commentato le dimissioni del dirigente: “Il dottore Vindigni – ha sottolineato Musumeci – è persona perbene, trovatasi, suo malgrado, al centro di una vicenda – quella dei ritardi nelle pratiche per la cassa integrazione – sulla quale occorrerà fare chiarezza. Per questa ragione con l’assessore Scavone abbiamo avviato un’indagine interna e stiamo verificando, al tempo stesso, la quantità e la qualità del lavoro prodotto in questi dieci giorni dai dipendenti collocati in ‘lavoro agile’”.

 

 

LEGGI ANCHE:

Polemiche sulla cassa integrazione, Lupo (PD): “Musumeci unico responsabile”

Bonus ai regionali per ogni pratica di cassa integrazione? Il ministero invia gli ispettori

Cassa integrazione in ritardo, colpa di errori informatici e codici postali generici | VIDEO

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

Vaccini, basta chiacchiere!

La consueta girandola dei colori delle regioni italiane colpisce ancora. Sembra di guardare dentro un caleidoscopio nel quale le forme ed i colori cambiano ad ogni movimento dell’oggetto

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin