15 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 17.31
Catania

nuovo pronto soccorso

Policlinico di Catania, prove tecniche alla nuova elipista | FOTO

2 Ottobre 2018
'
'
'

SFOGLIA LA FOTOGALLERY IN ALTO

Dopo l’annuncio dell’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, che sabato scorso ha comunicato l’entrata in funzione del nuovo Pronto Soccorso del Policlinico di Catania per domenica 18 novembre 2018, ieri sono entrate nel vivo le azioni previste nel cronoprogramma per il trasferimento della struttura dallo storico presidio dell’ospedale Vittorio Emanuele alla sede di via Santa Sofia.

Nello specifico oggi, alla presenza del Direttore Generale ff  Giampiero Bonaccorsi e del Direttore Sanitario Antonio Lazzara è stata predisposta una prova del corretto funzionamento di tutti gli impianti dell’elipista che è collegata direttamente alla shock room del nuovo pronto soccorso mediante un ascensore.

La struttura di via Santa Sofia, infatti, è stata progettata e realizzata con una separazione per aree dei codici (rossi, gialli, verdi e bianchi) per garantire una migliore e più celere assistenza ai pazienti.

Nella fattispecie, ieri, è stato organizzato un atterraggio e un decollo con un mezzo del 118 di Catania, proveniente dall’ospedale Cannizzaro, alla presenza di tutte le squadre di sicurezza che solitamente vengono impiegate per questo genere di attività.

Le prove tecniche non hanno fatto registrare anomalie, e si sono svolte in maniera identica e seguendo lo stesso protocollo di un’operazione reale.

Il nuovo pronto soccorso del Policlinico di via Santa Sofia aprirà ai servizi da domenica 18 novembre quando, contestualmente, cesseranno le attività del pronto soccorso del Vittorio Emanuele di via Plebiscito.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

I passi di gambero e la regressione nei bambini

La probabilità di ricorrere a meccanismi di difesa regressivi è alta se alla particolare vulnerabilità emotiva del bambino si aggiungono atteggiamenti genitoriali di iperprotezione e di paura fino ad arrivare al baby-talking, per cui il bambino tende a ritirarsi sempre più dal rapporto con l'esterno.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Al vincitore i giri

Non ho mai creduto e accettato i regolamenti che davano tutto il potere ad una sola persona, neanche quando da bambino giocando per strada davamo tutta questa importanza a chi portava il pallone, dando lui la possibilità di decidere chi giocava e in quale delle due squadre
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.