18 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.48

sinergie oltre lo stretto

Politiche giovanili, Sicilia e Calabria unite per le Consulte

24 Maggio 2019

Sicilia e Calabria unite per le Consulte: il presidente dell’Assemblea delle Consulte Siciliane Alessandro Magistro , eletto lo scorso aprile sta puntando molto sulle politiche giovanili in Sicilia, ma adesso arriva il richiamo anche dalla regione Calabria .

In Sicilia, infatti, nelle ultime settimane della primavera 2019 è stato un boom per la nascita di Consulte comunali in tutte le province sicule le quali faranno parte della stessa Assemblea Regionale con i propri presidenti. La stessa  ha sede presso la Regione Siciliana e si riunisce all’Ars, l’idea di fare rete ha preso ormai forma inarrestabile.

“Abbiamo il dovere di unire con i nostri amici calabri, dove constatiamo solo 7 consulte in tutta la Calabria –  dice il presidente Magistro – a giugno sarò in regione Calabria affinché insieme alle consulte calabre potremmo avviare un percorso comune, in attesa del primo incontro Europeo sulle politiche giovanili che si terrà a Settembre nella Valle dei Templi con Francia e Inghilterra”.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

I lupi si travestono da nonne innocue

Il termine pedofilia (dal greco pais, fanciullo, e philìa, amore) dovrebbe significare una predisposizione naturale dell'adulto verso il fanciullo. Attenzioni che, in apparenza, sembrano dettate da amore e dedizione, possono, in realtà, mascherare un'inquietante e distruttiva perversione.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

La città dei gabbiani

Sono preoccupato, ma non perché non vedo nulla, ma perché attorno a me c’è gente invasata che vede il castello “vede la luce”. Questa è l’epoca del grande inganno. E intanto sentiremo i versi degli innumerevoli gabbiani che ci fanno sognare di esser cittadini nordici di una meravigliosa isola.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.