19 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.56
Palermo

l'ultimatum di Giuseppe Lo Verde

Polizzi Generosa, strada chiusa da 13 anni: sindaco in tenda per protesta

23 Febbraio 2019

Da stamattina 23 febbraio è scattata di nuovo la protesta del sindaco di Polizzi Generosa, Giuseppe Lo Verde, che ha trasferito il suo ufficio sotto la tenda a Piano Colla vicino a Piano Battaglia.

Se entro domani non si annuncia ufficialmente la riapertura della strada che collega Polizzi con Piano Battaglia che è chiusa da 13 anni – commenta il primo cittadino – da lunedì darò vita ad un’altra eclatante manifestazione di protesta, che porterò avanti fino al venerdì successivo”.

“Annuncerò la nuova protesta nella giornata di lunedì. La città di Polizzi è compatta. I cittadini sono stanchi. Riteniamo che il nostro Comune sia leso nei suoi diritti. Non siamo disposti ad aspettare ancora. Chiediamo interventi immediati e celeri come avviene in altre parti d’Italia”.

Numerose le attestazioni di solidarietà al sindaco di Polizzi: oggi saranno presenti sotto la tenda Pietro Puccio, segretario regionale dell’Aiccre, Salvatore Caltagirone Commissario dell’Ente Parco delle Madonie e l’assessore regionale al territorio e ambiente Toto Cordaro. Domani ci sarà anche il vescovo di Cefalù, Giuseppe Marciante.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

I lupi si travestono da nonne innocue

Il termine pedofilia (dal greco pais, fanciullo, e philìa, amore) dovrebbe significare una predisposizione naturale dell'adulto verso il fanciullo. Attenzioni che, in apparenza, sembrano dettate da amore e dedizione, possono, in realtà, mascherare un'inquietante e distruttiva perversione.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

La città dei gabbiani

Sono preoccupato, ma non perché non vedo nulla, ma perché attorno a me c’è gente invasata che vede il castello “vede la luce”. Questa è l’epoca del grande inganno. E intanto sentiremo i versi degli innumerevoli gabbiani che ci fanno sognare di esser cittadini nordici di una meravigliosa isola.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.