Ponte sullo Stretto, Musumeci: "Governo regionale favorevole senza se e senza ma" :ilSicilia.it

L'intervento del governatore

Ponte sullo Stretto, Musumeci: “Governo regionale favorevole senza se e senza ma”

di
1 Marzo 2019

Il governo della Regione siciliana è per il Ponte sullo Stretto senza se e senza ma. Ed ha ribadito più volte la volontà di dovere istituire l’Autorità portuale dello Stretto che ritiene, per la sua specificità, necessaria a disciplinare il trasporto tra le due sponde“. Nello Musumeci torna ancora una volta a parlare del Ponte sullo Stretto di Messina e ribadisce la convinzione della necessità dell’opera infrastrutturale.

Ma stavolta lo fa a nome dell’intero esecutivo siciliano. Non a caso, il governatore ha scelto la conferenza stampa di presentazione dell’accordo tra Sicilia e Calabria per l’istituzione dell’Area integrata dello Stretto.

A margine dell’incontro con i giornalisti, Musumeci ha anche commentato criticamente il dibattito politico che si sta sviluppando attorno al tema dell’autonomia differenziata, giudicandolo “pernicioso. Ho già scritto al premier Conte – ha quindi affermato Musumeci -, il governo centrale deve istituire un tavolo al quale siano presenti anche i governatori delle Regioni del Sud. La vicenda non riguarda solo tre Regioni, seppure importanti – ha aggiunto – Dobbiamo conoscere in maniera chiara e non opaca le procedure“.

Ma non è l’unico argomento ‘caldo’ che Musumeci ha trattato a Palazzo d’Orleans. Il Presidente della Regione è intervenuto anche sul taglio dei vitalizi, sul quale si è detto “Politicamente favorevole. Io lo sono più di tutti“, sono state le parole di Musumeci. Poi una battuta sui risvolti che la questione assume all’Ars. A chi gli chiedeva se avesse parlato della questione con Gianfranco Micciché, il governatore ha risposto: “Per quanto riguarda l’Assemblea non è compito mio“.

 

LEGGI ANCHE:

Ponte sullo Stretto, no del sottosegretario M5S. Musumeci: “Ha perso occasione per tacere”

Regione: “Metteremo spalle al muro il Governo: sì al Ponte sullo Stretto”

Addio alla Tav, l’analisi costi-benefici boccia il progetto. E la Sicilia resta in attesa…

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Immagina…

Immagina la “normalità” quale unico “manifesto per il futuro”. Il fallimento di una certa politica sta nel fatto di volerti vendere per straordinario tutto ciò che universalmente sarebbe stato normale.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Buona Pasqua

L’Augurio che sicuramente in cuor loro i siciliani si fanno, in occasione di queste festività, è che questa sia l’ultima Pasqua da reclusi e che la prossima si potrà finalmente passeggiare liberamente, ritrovando il gusto dello stare insieme, di rafforzare sentimenti di amicizia, di socialità e di solidarietà
La GiombOpinione
di Il Giomba

Andrà tutto bene(?)

È un anno intero, e anche qualcosa di più, che mi sento ripetere questa frase. Ma come faccio a pensare che andrà tutto bene?
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin