Ponte sullo Stretto, Musumeci: "Toninelli offensivo e superficiale" | VIDEO :ilSicilia.it

L'affondo del governatore

Ponte sullo Stretto, Musumeci: “Toninelli offensivo e superficiale” | VIDEO

di
9 Giugno 2019

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Il presidente della Regione, Nello Musumeci, ospite l’altra sera dell’approfondimento Rai TG2 Post, è intervenuto sull’annosa questione del Ponte sullo Stretto.

A fronte del mega risarcimento da 700 milioni di euro chiesto allo Stato da Eurolink (raggruppamento di imprese che avrebbe dovuto realizzare l’opera), il governatore della Sicilia ha sottolineato ancora una volta la sua volontà di riprendere in mano il progetto, anziché buttare questi soldi a mare.

«Io da governatore voglio essere concreto e sto con i piedi per terra – ha detto Musumeci a Rai 2 – il Ponte è un’opera strategica e, considerando che tra 15 anni l’Africa e il Medio Oriente saranno un’altra cosa, con rotte commerciali che ormai vanno quasi sempre a Rotterdam, perché non sfruttare la centralità geografica della Sicilia nel Mediterraneo? La Sicilia è il naturale “pontile” dell’Europa. Se occorre completare il corridoio Europeo Scandinavia-Mediterraneo, io non posso consentire un’interruzione di 3,2 km che vanificano tutto».

ponte-sullo-strettoLa cronista del TG2 mette però Musumeci di fronte alla posizione contraria del ministro dei Trasporti Danilo Toninelli (M5S), che aveva detto il suo NO al ponte, affermando: «Come si fa a parlare di ponte quando non ci si può muovere in Sicilia? Adesso interessa poco ai siciliani che non si possono neanche spostare. Parlarne ora sembra offensivo».

A quel punto Musumeci ha attaccato senza mezzi termini il ministro Toninelli, definendolo offensivo e superficiale: «Con rispetto per le istituzioni, credo che sia offensiva la superficialità, la leggerezza, l’approssimazione del ministro delle Infrastrutture. In Sicilia le arterie sono essenzialmente Statali e provinciali: le Province le ha cancellate il Movimento 5 Stelle senza proporre alternative (e i risultati sono sotto gli occhi di tutti); sulle arterie statali stiamo aspettando che il ministro Toninelli possa venire in Sicilia, non per dare lezioni, ma per dire cosa intende fare per rimetterle in sesto».

IL VIDEO COMPLETO QUI

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv Medical Drama: Emozioni in corsia

Di serie tv Medical Drama ( serie tv ambientate in ospedale) ne sono state realizzate moltissime; soprattutto in questi ultimi anni, alcune  hanno riscosso un tale successo che i protagonisti sono diventati i medici o gli infermieri che tutti noi vorremmo incontrare

Blog

di Renzo Botindari

E se fosse colpa del “mal bianco”?

La nostra città è come una bella pianta ammalata e piena del “mal bianco”, un grosso parassita che tarpa qualunque fioritura e che non permette ai fiori di schiudersi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin