Porti. Confcommercio: "Augusta riferimento unicum inscindibile, chi ha sbagliato faccia passo indietro" :ilSicilia.it
Catania

Autorità portuale unica. Catania vs Augusta, la polemica prosegue

Porti. Confcommercio: “Augusta riferimento unicum inscindibile, chi ha sbagliato faccia passo indietro”

di
1 Febbraio 2017
Pietro Agen, Confcommercio Sicilia“Il tentare di spostare sedi per meri motivi di vetrina o peggio è la logica conseguenza di una politica vecchia, fatta di immagine invece che di sostanza. Chi ha sbagliato faccia un passo indietro e riprendiamo a pensare, invece, come fare squadra. Ne va della crescita dei nostri territori”. Lo afferma il presidente di Confcommercio Sicilia, Pietro Agen, intervenendo in merito alle polemiche che hanno fatto seguito alla scelta di Catania come sede dell’Autorità Portuale.

“È possibile, mi domando, che nel 2017 – continua – si continui a lavorare nella logica medievale della guerra fra comuni? È possibile che si continui a discutere su dove spostare una sede, invece che sul cosa fare e sul come porre in essere sinergie vincenti? Come Confcommercio Sicilia – conclude Agen – non possiamo che confermare che Catania, Augusta, Siracusa e Pozzallo, di cui forse qualcuno si sta dimenticando, sono un unicum inscindibile che deve imparare a fare sistema per crescere e portare ricchezza; un unicum di cui Augusta è, per caratteristiche, per retroterra, per posizionamento, il porto centrale di riferimento“.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per
Blog
di Renzo Botindari

“Sulle Rive del Don”

Per noi bambini, lui aveva il potere “di vita e di morte” sul marciapiede davanti la portineria, all'epoca tutti i portieri erano dei "Don", oggi sostituiti da un videocitofono.
Blog
di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.