Porti, Musumeci al ministro Giovannini: "Autorità Sicilia orientale senza guida da un anno" :ilSicilia.it

la nota

Porti, Musumeci al ministro Giovannini: “Autorità Sicilia orientale senza guida da un anno”

di
13 Gennaio 2022

Sono costretto a rappresentarle il mio sincero disappunto, e quello dei sindaci dei Comuni interessati, per la perdurante condizione di vacatio che caratterizza, ormai praticamente da un anno, la governance dell’Autorità di sistema portuale del mare di Sicilia orientale“. A scriverlo, in una nota al ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili Enrico Giovannini, il presidente della Regione Nello Musumeci.

Questa circostanza – prosegue il governatore nella lettera al titolare del dicastero di via Nomentana – è tanto più sorprendente se si considera che con la stessa nota con cui mi è stato chiesto, nello scorso mese di aprile, di rendere la prescritta intesa sul nominativo proposto quale possibile presidente, è stata la S.V. a sottolineare la necessità e l’urgenza di “garantire la regolare prosecuzione dell’attività dell’ente pubblico portuale“.

Già lo scorso 14 maggio, Musumeci aveva risposto alla nota con la quale si chiedeva l’assenso, ma da allora il ministero «continua a non ultimare il procedimento di nomina del vertice dell’Autorità, con l’aggravante, mi sia consentito, che nel lungo tempo fin qui trascorso è rimasto alla guida dell’Ente, quale commissario straordinario, quello stesso professionista su cui ho motivatamente ritenuto di non poter esprimere il gradimento della Regione Siciliana».

Stando così le cose – conclude il presidente della Regione – confermo la mia massima disponibilità a delineare percorsi condivisi per l’individuazione del nuovo presidente ma, allo stesso tempo, faccio presente la concreta (e parimenti impellente) necessità di dotare in tempi celeri l’Autorità di un assetto organizzativo stabile e nella pienezza delle proprie funzioni. Gli equilibri politici non si possono far pesare sugli interessi legittimi della mia Isola”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.