Porto di Palermo: bacini di carenaggio abbandonati, i sindacati chiedono un incontro alla Regione :ilSicilia.it
Palermo

richiesta urgente di Cgil e Fiom

Porto di Palermo: bacini di carenaggio abbandonati, i sindacati chiedono un incontro alla Regione

di
26 Gennaio 2021

Cgil e Fiom chiedono alla Regione un incontro urgente sui due bacini galleggianti da 19 mila e 52 mila tonnellate che da decenni si trovano in stato di abbandono dentro i Cantieri navali di Palermo.

Il segretario generale della Cgil di Palermo, Mario Ridulfo, e il segretario Fiom Palermo, Francesco Foti, dichiarano: “Le due infrastrutture sono vitali per il futuro del Cantiere navale. In queste disastrose condizioni, i due bacini di carenaggio sono solo da ostacolo alle normali attività produttive del porto“.

L’incontro è stato chiesto all’assessore alle Attività produttive Mimmo Turano, con il coinvolgimento anche del presidente dell’Autorità di sistema portuale della Sicilia occidentale Pasqualino Monti e del prefetto Giuseppe Forlani.

Mario Ridulfo CGIL
Mario Ridulfo

Il 3 luglio 2019, all’iniziativa “Parla il cantiere”, organizzata da Fiom e Cgil, l’assessore Turano dichiarò che avrebbe convocato i sindacati, “ma malgrado le nostre numerose sollecitazioni non l’ha fatto“, sostengono Fiom e Cgil.

Da un lato c’è il bacino da 150 mila tonnellate dell’Autorità portuale, la cui opera di completamento procede, dall’altra i due bacini di proprietà della Regione fermi e improduttivi. “Con l’impegno preso da Fincantieri di tornare a costruire navi a Palermo e di potenziare lo stabilimento – aggiungono Ridulfo e Foti – ci aspettiamo dalla Regione una risposta chiara sugli investimenti necessari a restituire la piena operatività al Cantiere navale, con la ristrutturazione dei due bacini di carenaggio, in difesa dell’ultima grande fabbrica rimasta a Palermo“.

 

 

LEGGI ANCHE:

Porto di Palermo: stop ai lavori nei bacini di carenaggio, scontro Regione-imprese

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.
Ieri 19:26