Porto di Palermo, Monti: "Al Ministro Carfagna presentati progetti di alto livello" | VIDEO :ilSicilia.it
Palermo

L'approfondimento

Porto di Palermo, Monti: “Al Ministro Carfagna presentati progetti di alto livello” | VIDEO

di
26 Maggio 2021

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Lo scorso 20 maggio, la Corte dei Conti ha registrato i provvedimenti, con i quali sono stati individuati gli interventi infrastrutturali prioritari previsti dal governo nazionale e con cui sono stati contestualmente nominati i 29 Commissari straordinari per la realizzazione di opere ritenute strategiche. Fra questi, Pasqualino Monti, Presidente dell’Autorità di Sistema portuale del Mare di Sicilia occidentale.

A Palermo, unica città del Sud, saranno destinati 155 milioni che serviranno per i lavori di interfaccia città/porto da 35,5 milioni di euro,  per la messa in sicurezza e per il bacino da 150.000 Tpl che consentirà la costruzione delle grandi navi da crociera.“L’avvio dei lavori – dice Pasqualino Montiservirà a ricucire la ferità che da troppi anni separa la città dal suo porto. Una parte meno storica, meno centrale del capoluogo siciliano ma che è importante riqualificare”.

Del resto, nel documento firmato lo scorso aprile dal Presidente del Consiglio Mario Draghi, le opere portuali selezionate perché con progettualità avanzata e meritevoli di investimenti, sono solo tre in tutta Italia: Genova, Livorno e, appunto, Palermo.

“Abbiamo elevato il nostro piano industriale a progetto esecutivo ovvero – continua Pasqualino Monti – che siamo pronti a partire con le gare. Ciò vuol dire, avere meno difficoltà nel reperimento delle risorse in quanto, i nostri progetti, sono immediatamente cantierabili. Sotto la guida di questa Autorità portuale, abbiamo ottenuto oltre 400 milioni di euro di risorse per le nostre infrastrutture portuali. Un risultato che la dice lunga sulla nostra squadra, sulla nostra capacità di realizzare opere e di diventare credibili. In particolare, tutto questo indica chiaramente che è  possibile creare un’economia reale, sulla quale costruire una sana occupazione“. 

A sottolineare l’attenzione del Governo nazionale rispetto alle attività dell’Autorità portuale, la visita del Ministro per il Sud e la Coesione territoriale, Mara Carfagna.

Pasqualino Monti, AdSp e il Ministro per il Sud, Mara Carfagna

Ieri, dal terminal aliscafi, Monti ha illustrato al ministro, i lavori in corso nell’area portuale, a partire dalla stazione marittima ormai prossima al taglio del nastro.

“So che state facendo grandi cose – ha commentato la Carfagna – e sono felice di essere qui, all’interno di un simbolo del Mezzogiorno. Contiamo molto sul Mezzogiorno e, in particolare, sulla Sicilia. “Con il ministro Carfagna abbiamo discusso – ha detto Monti – di Mezzogiorno, soprattutto in chiave portuale, e di fondi. In particolare, dei Fondi Sviluppo e Coesione”.

E mentre si stanno avviando le fasi conclusive delle opere di dragaggio per la realizzazione della Stazione marittima e si lavora alla costruzione del Molo Trapezoidale (interventi che cambieranno lo skyline del porto e della città), si parla anche di un altro tema che tocca l’infrastruttura portuale: quello delle riaperture.

“Quando si parla di ripartenze – ha concluso Monti –  si incrementa la richiesta di beni di consumo e così, la riapertura di bar e ristoranti, implica necessità di un maggiore approvvigionamento merci. Il porto è tra le vie di comunicazione più importanti di questo mercato. Abbiamo quasi raddoppiato il traffico dello scorso anno, al netto del periodo di chiusura pandemica  e per questo siamo felici dei risultati conseguiti”.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.