Porto Empedocle, Savarino: "Dal governo regionale la soluzione per le 200 persone sgomberate" :ilSicilia.it

Circa 50 famiglie

Porto Empedocle, Savarino: “Dal governo regionale la soluzione per le 200 persone sgomberate”

10 Aprile 2019

Al termine dell’audizione, mi corre l’obbligo di ringraziare il presidente Musumeci per la prontezza con cui ha trovato una soluzione per riportare velocemente a casa le 50 famiglie, circa 200 persone, sgomberate dalla palazzina di via Lincoln a Porto Empedocle lo scorso 26 marzo” – a dirlo Giusi Savarino, deputato regionale di #DiventeràBellissima e presidente della Commissione Territorio, Ambiente e Mobilità dell’Ars.

Il dipartimento della Protezione civile della presidenza della Regione Siciliana, guidato da Calogero Foti, ha, infatti, stanziato trecentomila euro per le opere di messa in sicurezza sul costone. I fondi saranno erogati direttamente all’amministrazione comunale empedoclina, che entro ottobre dovrà realizzare le opere sul costone in cui è avvenuto il crollo” ha aggiunto la Savarino.

In merito ad Agrigento sono stati finalmente superati i problemi tecnico giuridici che riguardano il progetto su via Favignana  che ha adesso ottenuto  parere favorevole ed è stato inserito nella piattaforma del RENDIS. Per cui abbiamo segnalato alla struttura commissariale l’urgenza di passare alla fase successiva” ha proseguito il deputato.

La Regione si dimostra ancora una volta vicina alle istanze del territorio. Sono orgogliosa di far parte di questa squadra e di aver dato il mio contributo sottoponendo all’attenzione del Presidente la drammatica situazione di disagio delle famiglie Empedocline. Adesso la palla passa al Comune di Porto Empedocle che entro ottobre dovrà realizzare le opere sul costone in cui è avvenuto il crollo” ha concluso Giusi Savarino.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Che Vuoi che Sia?

Basta che uno di questi missili venga lanciato “per errore”, che questi giocatori di Risiko non da tavolo, ma con le vite altrui, sbaglino ………. e un missile giunga su di noi, “finiu u cinema”!