Posizioni organizzative flop, la sezione Lega di Licata: "Attività del Comune bloccata, il sindaco si dimetta" :ilSicilia.it

ecco cosa dice la nota

Posizioni organizzative flop, la sezione Lega di Licata: “Attività del Comune bloccata, il sindaco si dimetta”

di
12 Settembre 2019

Purtroppo avevamo previsto tutto e come circolo Lega di Licata avevamo messo in guardia per tempo l’amministrazione dall’adottare quel tipo di dannoso percorso. La modifica dello Statuto comunale ha portato il Comune di Licata ad una paralisi burocratico-amministrativo ampiamente prevedibile”. Lo afferma la sezione di Licata della Lega Salvini.

Oggi abbiamo avuto la certificazione di quanto abbiamo sempre detto, e cioè di avere a che fare con un’amministrazione  ingessata. I provvedimenti illo tempore adottati, probabilmente su idea di un diverso regista politico, hanno infatti delle ripercussioni di legittimità sull’andamento dell’attività del Comune, che viene di fatto bloccata. Licata ha, purtroppo, una lunga lista di problemi irrisolti, ma ciò che è peggio, è che non si vede nemmeno l’ombra di una strategia per affrontarli. Al contrario, si pongono in essere atti che aggravano, se possibile, la situazione in cui versa il Comune”, aggiungono.

Le continue e quotidiane lettere di perplessità che le posizioni organizzative assegnate continuano ad inoltrare al Sindaco testimoniano l’errata valutazione fatta da questa amministrazione su un tema così delicato qual è la burocrazia comunale. Il concreto rischio è rappresentato dal fatto che qualsiasi provvedimento venga adottato adesso possa risultare nullo lasciando la città in un pantano e in una situazione di stasi senza precedenti”, si legge ancora nella nota.

Visto che il Sindaco ha dimostrato con l’azzeramento della Giunta di voler intraprendere un nuovo percorso amministrativo, sia coerente e prenda gli opportuni provvedimenti, anche in revoca di ciò che è stato fatto, ovvero valuti le dimissioni nell’interesse dei licatesi”, concludono.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il Presidente con le carte in regola

In una fase di scadimento della Politica ricordare Pier Santi Mattarella è come una boccata di ossigeno, un riconoscere che vi è stata, e quindi è possibile, una politica ispirata al bene comune, al buon governo e al progresso della propria terra

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin