Presentata la 104^ edizione della Targa Florio, la Corsa ai tempi del coronavirus | VIDEO :ilSicilia.it
Palermo

LE PAROLE DEL PRESIDENTE DI ACI SPORT ANGELO PIZZUTO

Presentata la 104^ edizione della Targa Florio, la Corsa ai tempi del coronavirus | VIDEO

di
10 Settembre 2020

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

E’ stata presentata, presso la sede di viale delle Alpi 6 a Palermo, la 104^ edizione della Targa Florio.

Un’edizione a mezzo servizio a causa dell’emergenza coronavirus. Si parte venerdì 11 settembre con lo shakedown da Collesano. Sabato, invece, ci sarà di scena la corsa vera e propria.

Tre le prove speciali (Tribune, Targa e Scillato-Polizzi), su una distanza complessiva di 90 chilometri (che si abbassa a 60 per Historic e Rally di Zona).

Al via 139 equipaggi, con tutti i favoriti al titolo del campionato italiano presenti nella starting greed. Crugnola (terzo lo scorso anno), Basso, Andreucci, Scattolon, Signor e Albertini. Nel parterre dei partecipanti anche i siciliani Totò Riolo, Alessio Profeta e Fabio Angelucci.

Per disposizione della Prefettura, la “Corsa” si svolgerà senza la presenza di pubblico. Novità dell’ultima ora, l’arrivo è stato fissato in quel di Campofelice di Roccella, dove vi sarà anche la cerimonia di premiazione.

LA PRESENTAZIONE DEL PRESIDENTE ANGELO PIZZUTO

Noi abbiamo grandi aspettative, perchè la Targa Florio non è solo un fatto sportivo – dichiara il presidente di Aci Sport Angelo Pizzuto -. Stiamo utilizzando questo veicolo per dare un segnale di ripresa dopo la pandemia che ha colpito il mondo“.

Il fatto che ci siano 139 equipaggi al via (45 vetture di CIR), con tutti i big che sono venuti a Palermo per l’occasione, non solo testimoniano il grande affetto che l’ambiente automobilistico ha per la Targa Florio illeso negli anni, ma anche un grande interesse che questo evento diventi un evento simbolo della Sicilia“.

Quest’anno è andata così – sottolinea Pizzuto -. Noi siamo molto dispiaciuti per i tifosi che in migliaia seguono la Targa Florio. Un’edizione un pò particolare, una gestazione molto difficile, molto complicata. Ma non volevamo fermarci. La 104^ edizione si farà e secondo noi verrà una bella gara“.

Una battuta è stata dedicata anche al riconoscimento, alla “Corsa”, del vincolo culturale della Regione Siciliana messo in pratica dal governo Musumeci e dall’assessore Alberto Samonà.

Questo è un gesto di amore verso la Targa da parte della Regione Siciliana. Il presidente Musumeci ha partecipato a pieno titolo come partner di questa manifestazione. Questo connubio tra sport, Sicilia, cultura, fa si che la Targa Florio rappresenti l’Isola. E’ questo che la Regione ha inteso fare, ovvero rendere questa unione indelebile, vincolando il brand“.

Infine, sono state annunciate le ultime novità sul percorso.

Le prove sono tre, perchè quest’anno c’è stata una riduzione di chilometraggio (causa emergenza covid-19 n.d.r.). Le tappe scelte sono quelle più caratteristiche della Targa Florio, ovvero la Floriopoli-Cerda, la Cerda-Caltavuturo e la Scillato-Polizzi, con un tracciato impegnativo“.

Una novità degli ultimi minuti, ci sarà l’arrivo in piazza a Campofelice di Roccella in piazza, concesso ieri sera dalla autorità. Sarà tutto transennato, ci saranno tutti i criteri di sicurezza del caso, ma volevamo dare un messaggio ai tifosi e agli appassionati“.

© Riproduzione Riservata
Tag:

La GiombOpinione

di Il Giomba

VaffanCovid

A te che vuoi toglierci tutte le speranze ed i progetti sul futuro, a te che pretendi di non darci nessuna tregua, un sincero ed accorato... VaffanCovid!

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Agenda

di Renzo Botindari

Memento di una Persona Perbene

Mentre tutti oggi onorano la rimembranza di questi personaggi, io amareggiato penso a quelle che saranno state le loro ultime ore di vita, delusi, traditi e chiusi in sé stessi nell’attesa che qualcosa di brutto potesse accadergli.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin