Preside agli studenti: "Non siete figli di contadini, pagate", polemiche a Messina | VIDEO :ilSicilia.it
Messina

De Luca: "Chieda scusa"

Preside agli studenti: “Non siete figli di contadini, pagate”, polemiche a Messina | VIDEO

12 Dicembre 2019

“Questa è una scuola di alto prestigio. Non è come le scuole di montagna, voi non siete figli di contadini”.

È bastata questa frase per far scatenare la polemica al Liceo Seguenza di Messina, dove nel corso di un’assemblea d’istituto, la dirigente scolastica, Lidia Leonardi, ha fatto un‘affermazione che sta facendo discutere in queste ore.

Le dichiarazioni della dirigente scolastica hanno suscitato le proteste degli studenti e sul caso è intervenuto, in particolare, il sindaco di Messina, Cateno De Luca, che ha invitato la dirigente a scusarsi.

Il liceo Seguenza di Messina
Il liceo Seguenza di Messina

La preside, nella circostanza, aveva chiesto un contributo alle famiglie; gli studenti hanno manifestato contrarietà, la professoressa Leonardi ha cercato di interloquire con loro, spiegando che si trattava di un contributo compatibile con le possibilità finanziare delle famiglie.

“Si tratta – ha detto – solo di 50 euro, il costo di un caffè a settimana, non credo che le vostre famiglie non possano permettersi un caffè al giorno”.

E poi la frase della discordia: “Questo è un liceo di alto prestigio, non è come le scuole di montagna, non siete figli di contadini”. Da qui i “buu” di dissenso degli studenti, con il video che è diventato virale sui social network e la successiva presa di posizione pubblica da parte di De Luca.

 

IL VIDEO CON LE DICHIARAZIONI DELLA PRESIDE:

Lei dirige uno degli istituti scolastici più prestigiosi di Messina – dice De Luca rivolgendosi alla preside -. Queste sue affermazioni che si colgono dai video che circolano non soltanto sono gravi ma meritano delle precise e chiare scuse. Glielo dice non il sindaco della Città di Messina ma un ragazzo di montagna. Io stesso sono figlio di contadini e ho frequentato scuole di montagna, perché Fiumedinisi è un comune montano. Non sono cresciuto nel lusso ed io non mi devo vergognare.

Queste affermazioni sono molto gravi, io non chiedo le sue dimissioni perché chi è senza peccato scagli la prima pietra. Io stesso ho commesso e commetterò errori ma quando lo faccia giro il nastro, resetto e chiedo scusa e poi vado avanti. Faccio lo stesso anche lei. E’ giusto che lei chieda scusa. Deve farlo proprio perché guida un liceo prestigioso e per dare un esempio ai ragazzi, quando uno sbaglia deve avere il coraggio di ammettere l’errore e di chiedere scusa. Come, le ripeto, è capitato di fare tante volte anche a me”.

 

IL VIDEO DEL SINDACO DE LUCA :

 

Tag:
Cultura
di Renzo Botindari

Musica e Qualità di Vita

Oggi questa città ha più teatri “aperti”, ma nessuno di questi è dotato di una agibilità definitiva per il pubblico spettacolo, nell’attesa di lavori che comportano serie risorse dedicate e destinate alla loro messa in sicurezza. La musica, gli spettacoli meritano e necessitano di spazi propri sia per apprezzarne in pieno la qualità, sia per garantire quella trascurata dalle nostre parti “qualità di vita”, diritto di tutti.