23 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.33
Caltanissetta

accade all'istituto Filippo Puglisi

Preside vieta la novena a scuola, genitori e alunni in rivolta

20 Dicembre 2018

Niente novena in una scuola pubblica del Nisseno. Per la dirigente dell’istituto Filippo Puglisi di Serradifalco, la funzione religiosa stride con la laicità cui deve ispirarsi la scuola. Ma alcuni genitori e alunni hanno deciso di svolgere una novena itinerante, partendo da via Cavalieri di Vittorio Veneto, dove si trova l’istituto, fino a piazza Vittorio Emanuele, dove era stata preparata una capanna in cui è rappresentata la Natività.

Alla manifestazione ha partecipato anche il sindaco Leonardo Burgio. Sulla vicenda è intervenuto il deputato nazionale della Lega, Alessandro Pagano, che ha detto: “Ho intonato anch’io la famosa e tradizionale canzona italiana di Natale ‘Tu scendi dalle stelle’ per dimostrare la mia vicinanza e la totale solidarietà ai cittadini di Serradifalco, scesi in piazza uniti e compatti per protestare contro la decisione di una preside che, su indicazione di un genitore testimone di Geova, ha vietato che gli studenti intonassero a scuola la canzoncina a Gesù Bambino”.

“Un fatto gravissimo – aggiunge – che la Lega condanna con decisione. Dobbiamo difendere la nostra fede, la nostra storia e le nostre tradizioni. Il nostro movimento dimostra ogni giorno di tutelare le minoranze, ma non lo farà mai a scapito della nostra maggioranza”.

“Deplorevole – conclude Pagano – il comportamento del direttore della scuola, che ha imposto di non far cantare quel brano su indicazione di questo genitore, un lupo solitario, penalizzando tutti gli altri ragazzi e venendo meno al suo fondamentale compito di garantire la funzione pedagogica”.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Le regole sono fatte per essere eseguite ma anche trasgredite

I piccoli devono, prima di tutto, acquisire la fiducia e la capacità di affidarsi, senza condizioni, ai genitori, anche se rimane un loro sacro e santo diritto essere resi consapevoli dei perché sì e no. I bambini non si trattano da idioti o con eccessive espressioni onomatopeiche, a meno che non si scherzi e giochi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.