15 febbraio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.43
caronte manchette sx e dx dal 28/08 a fine contratto 17/11
caronte manchette sx e dx dal 28/08 a fine contratto 17/11
Palermo

ilSicilia.it a Palazzo delle Aquile

Pressing dei “Democratici e Popolari” su Orlando, Scarpinato: “Vogliamo spazio in Giunta” | Video intervista

18 gennaio 2019

Guarda la video intervista in alto

Rimpasto in Giunta, emergenza rifiuti, Amg, regolamenti dehors, mercati unici e generali. Sono alcuni degli argomenti trattati con il capogruppo di Democratici e Popolari, Francesco Scarpinato.

Candidato in quota Ncd nella lista “Democratici e popolari”, ha ricevuto oltre 3.503 voti conquistando il primo posto dell’intera coalizione, ma nonostante i numeri non ha ottenuto incarichi.

Un malessere che il consigliere non ha mai nascosto:Siamo tutti in attesa di conoscere quelle che saranno le dinamiche che il Sindaco detterà. Ovviamente noi chiediamo il nostro spazio perché il partito che rappresento, ha influito in maniera incisiva alla vittoria, non solo della coalizione e del Sindaco, quindi, quest’area ‘popolare’ che si è messa a disposizione della città e di questo progetto politico, di questa visione, oggi ritengo sia meritevole di avere il suo spazio e il giusto equilibrio politico“.

Le associazioni di categoria hanno di recente sollecitato il consiglio comunale affinché si appresti all’approvazione del regolamento dehors, piano pubblicità, regolamento mercati generali che sono in una fase di stallo ormai da tempo: “La commissione di cui faccio parte, Attività produttive, con grande senso di responsabilità ha esitato immediatamente questi atti importanti, come Democratici e Popolari abbiamo posto l’attenzione su questa fase  per accelerare la procedura, i cittadini aspettato delle risposte, e noi siamo pronti a fornire il nostro contributo”.

Guarda in alto la video intervista completa

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Figlio inferiore e padre superiore

Le paturnie e i pensieri ossessivi sono alimentati dagli oggetti interiorizzati, dalla rappresentazione interna dei genitori, in questo caso, specialmente, del padre, idealizzato come uomo superiore, contro lui che è, invece, l’uomo inferiore.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Il ragazzo con la valigia

Non era più l’istruzione a far da discriminante nel mettere le valige in mano ai giovani. Era l’ottusità di certe politiche e l’incapacità di questa terra nel costruire un futuro migliore a spingere i giovani ad andare via.