Prete positivo al Covid: chiude chiesa a Trapani, paura tra i fedeli :ilSicilia.it
Trapani

Il vescovo Fragnelli ha disposto la chiusura della Chiesa San Francesco

Prete positivo al Covid: chiude chiesa a Trapani, paura tra i fedeli

di
19 Settembre 2020

Padre Vincenzo Seidita, francescano conventuale e parroco della parrocchia “San Francesco d’Assisi” a Trapani è risultato positivo al Covid-19.

Il sacerdote, che si era sottoposto al tampone autonomamente per via di alcuni sintomi, era in quarantena volontaria da più di una settimana. Anche gli altri frati della comunità religiosa, in attesa del tampone, si sono posti immediatamente in quarantena.

Il vescovo di Trapani, Pietro Maria Fragnelli, ha disposto la chiusura della Chiesa con la conseguente sospensione di tutte le celebrazioni e la sanificazione dei locali. La Curia vescovile si farà carico degli aspetti pastorali in questo tempo di chiusura.

“Le condizioni di salute di padre Vincenzo sono buone e chiediamo per lui una pronta guarigione – dice monsignor Fragnelli che rinnova  – l’appello alla prudenza in questo momento delicato per proteggere la salute soprattutto dei più deboli”.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

La parola ‘dieta’

Dieta è un termine di origine greca che vuol dire appunto “stile di vita” intesa come abitudini alimentari corrette supportate da un’adeguata attività fisica
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.