Progetto Amunì: in scena i primi due spettacoli vincitori del bando MigrArti 2017 [VIDEO] :ilSicilia.it
Palermo

L'ingresso è libero

Progetto Amunì: in scena i primi due spettacoli vincitori del bando MigrArti 2017 [VIDEO]

24 Luglio 2017

Sono stati presentati oggi i primi risultati del progetto MigrArti 2017, vinto dalle due compagnie siciliane Associazione Babel Crew e Progetto Babilonie promosso dall’Associazione Sutta Scupa.

Ad andare in scena saranno, infatti, gli spettacoli “Il rispetto di una puttana“, da un testo di Sartre, scritto e diretto da Giuseppe Provinzano, e “Orli“, di Tino Caspanello per la regia di Giuseppe Massa.

Frutto di laboratori condotti negli scorsi mesi verranno messi in scena, rispettivamente, al Teatro Montevergini il primo, il 26 e il 28 luglio, e il secondo il 27 e il 29 luglio nello Spazio Perriera dei Cantieri Culturali della Zisa.

Gli interpreti sono Marta Bevilaqua, Meniar Bouatia, Bandiougou Diawara, Rossella Guarneri, Fabio Irrera, Yousif Latif Jaralla, Hajar Lahman, Bright Onyeuse, Andrea Sapienza.

Le scene, ideate da Domenico Pellegrino, sono state realizzate dagli allievi del laboratorio; le marionette sono di Dino Costa e le musiche  di Roberto Cammarata.

A sostegno dell’associazione Babel Crew partecipano, a vario titolo, diverse realtà palermitane impegnate nel mondo del volontariato tra cui Moltivolti, il Centro Astall, Cooperazione senza Frontiere, e anche il Teatro Biondo di Palermo.

Anche lo spettacolo Orli è esito di momenti formativi aperti ad artisti professionisti e migranti; lo studio del movimento è stato curato da Simona Malato, l’improvvisazione teatrale da Rori Quattrocchi.

Protagonista è l’umanità sull’orlo del precipizio: una comunità che attende in una terra di confine, alle sue spalle una città distrutta, davanti ad essa la vastità incomprensibile del mare.

L’ingresso alle serate è libero.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Sembra facile?

"A volte sentire parlare la massa ti mette nelle condizioni di dover contare fino ad un milione per non esplodere in violente risposte davanti a palesi affermazioni ipocrite o davanti alle omissioni". Dal blog Epruno, di Renzo Botindari
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.