"Progetto Bythos-recupero scarti di pesce": il convegno a Carini :ilSicilia.it

venerdì 6 dicembre

“Progetto Bythos-recupero scarti di pesce”: il convegno a Carini

5 Dicembre 2019

Il progetto Bythos, i residui di lavorazione del pescato risorsa a grande valore aggiunto” è il tema dell’incontro che si svolgerà domani, venerdì 6 dicembre, alle 11, presso il Circolo nautico “Gionata” di Carini, lungomare Cristoforo Colombo 881.

Ai lavori, ai quali saranno presenti operatori del settore e i principali attori dell’iniziativa, presenzieranno il professore Vincenzo Arizza dell’Università di Palermo (responsabile del progetto Bythos), il presidente del Distretto Turistico Pescaturismo e Cultura del Mare, Alfredo Ambrosetti, e l’europarlamentare Francesca Donato.

Il progetto Bythos nasce con l’obiettivo di trasformare gli scarti di pesce, come il tonno, i crostacei, i molluschi e il pesce azzurro, in nuovi prodotti estratti da molecole bioattive. Prime tra tutte il collagene e gli omega 3 e 6 che possono essere usati anche come antibatterici, antimicrobici, antitumorali per la salute umana nel campo delle biotecnologie, ma anche per altri svariati usi, tra i quali anche la cosmetica.

Nel corso dell’incontro verranno illustrate stime e cifre su un comparto che produce un volano economico con enormi potenzialità ma, al momento, non sfruttate. E verrà annunciata un’iniziativa relativa alla valorizzazione e allo sfruttamento degli scarti di pesce.

Un percorso realizzato nell’ambito dei programmi Interreg Italia-Malta, di cui è capofila l’Università di Palermo, in particolare il Dipartimento STEBICEF – Scienze e tecnologie biologiche, Chimiche e Farmaceutiche, in collaborazione con l’Università di Malta, il Ministero Maltese dell’Ambiente, il Distretto turistico Pescaturismo, il comune di Lipari, e l’azienda Aquabiotech che si occupa di sviluppo, ricerca e acquacoltura.

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Che Vuoi che Sia?

Basta che uno di questi missili venga lanciato “per errore”, che questi giocatori di Risiko non da tavolo, ma con le vite altrui, sbaglino ………. e un missile giunga su di noi, “finiu u cinema”!