Progetto Giovani 4.0: dalla Regione 1,8milioni per master, certificati linguistici e licenze :ilSicilia.it
Banner Bibo

Formazione post laurea

Progetto Giovani 4.0: dalla Regione 1,8milioni per master, certificati linguistici e licenze

di
6 Aprile 2021

Pubblicati gli elenchi delle 930 domande di giovani ammesse a finanziamento per frequentare master di primo e secondo livello, in Italia o all’estero, corsi di perfezionamento, certificazioni linguistiche, patenti e brevetti.

Si tratta della seconda finestra dell’Avviso 27/2019, “Progetto Giovani 4.0”, promosso dalla Regione Siciliana, attraverso l‘assessorato dell’Istruzione e della Formazione professionale, nell’ambito della Programmazione 2014-2020 del Fondo sociale europeo. Un’iniziativa per contribuire al perfezionamento e all’accrescimento delle competenze dei giovani siciliani nel campo dell’alta formazione post laurea, ma anche in quello linguistico e del conseguimento di licenze, per rafforzarne le opportunità di inserimento lavorativo nel mercato del lavoro. Oltre 1,8 milioni di euro consentiranno di rimborsare a tutti i destinatari inseriti in graduatoria, giovani fra i 18 e i 36 anni, l’ammontare totale o parziale delle spese di iscrizione al percorso formativo prescelto.

Col modello innovativo dei voucher formativi, il governo Musumeci – sottolinea l‘assessore Roberto Lagallasta sostenendo quasi mille giovani siciliani, e le loro famiglie, nella scelta di percorsi formativi che ritengono più opportuno realizzare per il rafforzamento del loro capitale professionale. Con il “Progetto Giovani 4.0″ diamo a tanti siciliani la possibilità di accedere all’alta formazione e di conseguire titoli e attestati utili ad arricchire il proprio curriculum, così da migliorare la competitività nel mondo del lavoro”.

Nel dettaglio, oltre un milione di euro viene destinato a 225 giovani per partecipare a master di I o II livello (215 in Italia e 10 nei Paesi Ue), nei settori agroalimentare, turismo e beni culturali, energia, smart cities and communities, economia del mare, scienze della vita. Il maggior numero di domande ammesse a Palermo (76), seguono Catania (52), Messina (24), Agrigento (16), Caltanissetta (13), Ragusa, Enna (11), Siracusa (11), Trapani (10).

Sono 612 le domande ammesse al finanziamento di voucher per il conseguimento di una certificazione internazionale di lingua straniera: inglese, francese, spagnolo, tedesco, cinese, per un totale di 637 mila euro. In questo caso il maggior numero richieste è a Catania (187), seguono Palermo (170), Messina (97), Ragusa (32), Siracusa (32), Enna (30), Agrigento (28), Trapani (23), Caltanissetta (13).

Per 93 giovani, invece, pronti i voucher per la copertura dei costi di corsi per licenze, patenti e brevetti (patente di guida superiori alla categoria B, patenti nautiche B e C, licenza per pilotare droni livello base o avanzato, tecnico sportivo, pilota commerciale di aereo, patentino italiano frigoristi), per un totale di 208 mila euro. A Palermo il maggior numero di domande ammesse (44), seguono Enna (14), Agrigento (13), Caltanissetta (7), Catania (6), Trapani (5), Messina (2), Ragusa (1), Siracusa (1).

I tre elenchi dei candidati ammessi al finanziamento si possono consultare sul sito istituzionale della Regione (http://pti.regione.sicilia.it – sezione dipartimento dell’Istruzione, dell’università e del diritto allo studio) e sul sito del Po Fse Sicilia 2014-2020 http://www.sicilia-fse.it (sezione avvisi e bandi, al seguente link https://www.sicilia-fse.it/avvisi-e-bandi/avviso-27-2019#documenti).

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Caro ministro Carfagna, dove lo trova tutto questo ottimismo?

Cara ministra Mara Carfagna, purtroppo il suo ottimismo non è condivisibile! Lei saprà, spero, le dimensioni delle problematiche siciliane! Lei sa che in Sicilia mancano un milione di posti di lavoro per arrivare al rapporto popolazione occupati dell’Emilia Romagna! E che quindi continueremo a perdere ogni anno 25.000 persone che non troveranno lavoro e che dovranno emigrare?

Wanted

di Ludovico Gambino

Giorgio Armani veste il David di Michelangelo per Dubai

La scultura, quella vera, è uno degli emblemi del nostro Rinascimento nonché simbolo dell'Italia nel mondo, originariamente collocata in Piazza della Signoria, per rappresentare la Repubblica fiorentina vigile e vittoriosa contro i nemici. L'opera, alta oltre cinque metri per cinque tonnellate di marmo di Carrara, ritrae l'eroe biblico nel momento in cui si appresta ad affrontare Golia, come ci racconta l’Antico Testamento.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Sicilia e la Resistenza

La Sicilia non ebbe modo di partecipare alla fase finale che determinò la caduta del Fascismo. Essa rimarrà estranea agli avvenimenti del 25 luglio e dell’8 settembre segnati dalle dimissioni di Mussolini, dalla fine dell’alleanza con la Germania di Hitler dopo l’armistizio firmato dal maresciallo Pietro Badoglio
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin
Banner Skin Ferranti