Progetto Giovani 4.0, pubblicata graduatoria master. Lagalla: "Nuove opportunità formative" :ilSicilia.it

di I e II livello e corsi di perfezionamento post lauream

Progetto Giovani 4.0, pubblicata graduatoria master. Lagalla: “Nuove opportunità formative”

di
22 Marzo 2022
È stata pubblicata la graduatoria provvisoria delle domande di partecipazione relative alla sezione A (master di I e II livello e corsi di perfezionamento post lauream) presentate a valere sull’Avviso n. 42/2021 – la nuova edizione del Progetto Giovani 4.0, il bando promosso dall’assessorato regionale dell’Istruzione e della Formazione professionale e finanziato dal Fondo sociale europeo della Regione Siciliana nell’ambito della programmazione 2014-2020. Inoltre, è in corso anche una nuova edizione dell’Avviso “No More Neet”, a valere sui fondi Pon Legalità 2014-2020, che permetterà di avviare progetti formativi a sostegno dell’inclusione sociale, rivolti a giovani siciliani tra i 14 e i 25 anni, con rilevanti ritardi formativi o rischi di devianza. Le istanze potranno essere presentate da Associazioni temporanee di scopo o Accordi di rete entro il prossimo 8 aprile al dipartimento regionale dell’Istruzione, dell’Università e del Diritto allo Studio – Servizio X, inviandole all’indirizzo Pec dipartimento.istruzione@certmail.regione.sicilia.it. L’Avviso è pubblicato sul sito del dipartimento regionale Istruzione a questo link.
 
«Questi Avvisi – ha sottolineato Roberto Lagalla, assessore regionale all’Istruzione e Formazione professionale – hanno riscontrato un notevole successo, lo dimostra l’elevato numero di istanze di partecipazione ricevute. Con il Progetto Giovani 4.0 è stata data l’opportunità di avviare processi di conoscenza, qualificazione e professionalizzazione e di guardare con un maggiore ottimismo alla prospettiva dell’occupazione e del lavoro. In questo modo provvediamo alla crescita qualitativa del capitale umano, contribuendo ad ampliare il bacino di professionalità a cui le imprese possono attingere per migliorare la loro competitività e capacità innovativa. Con l’Avviso “No more Neet”, invece, il governo Musumeci è intervenuto sulla dispersione scolastica e sull’inclusione sociale, grazie al finanziamento di percorsi di avvicinamento alla legalità e alla cultura per combattere le varie forme di disagio educativo, con il coinvolgimento di organismi del terzo settore, diocesi, parrocchie e, in generale, del mondo dell’associazionismo, in partenariato con scuole superiori, istituti di alta formazione artistica, musicale e coreutica e università».
 
Il Progetto Giovani 4.0, invece, sta contribuendo con le sue risorse, pari a circa 4 milioni di euro, a finanziare l’alta formazione dei giovani siciliani attraverso tre tipologie di voucher: master universitari di I e II livello o master/corsi di perfezionamento post-lauream, certificazione internazionale di lingua estera a scelta tra inglese, francese, spagnolo, tedesco, russo e cinese, e licenze, patenti, brevetti.
 
Sono in tutto 3876 le istanze ricevute per la partecipazione alla nuova edizione del Progetto Giovani, di cui 686 per la sezione A, 2196 per la sezione B e 994 per la sezione C. Ad oggi è stata ultimata la verifica della sezione A per il conseguimento di master di I e II livello universitari e master/corsi di perfezionamento post-lauream destinati a laureati che non abbiano compiuto il 36° anno di età: ne sono state ammesse al finanziamento 401 per un totale di circa 1 milione e 900 mila euro, mentre le istanze irricevibili sono 82. La commissione sta già lavorando alla valutazione e alla ammissibilità delle domande per il conseguimento di una certificazione internazionale di lingua estera (sezione B) per la quale la dotazione finanziaria è di 1,050 milioni di euro e per il conseguimento di licenze-patenti-brevetti (sezione C) per la quale ci sono altrettante risorse, 1,050 milioni di euro.
 
Il Progetto Giovani 4.0 rappresenta un modello innovativo rispetto a quanto tradizionalmente realizzato in Sicilia, proponendo l’offerta di voucher formativi e lasciando ai potenziali destinatari la responsabilità di scelta dei percorsi che ritengono più idonei per il rafforzamento delle loro competenze professionali. I giovani siciliani hanno la possibilità di accedere all’alta formazione e di conseguire titoli e attestati utili ad arricchire il loro curriculum professionale: in questo modo si contribuisce alla crescita qualitativa del capitale umano, contribuendo ad ampliare il bacino di opportunità cui le imprese possono attingere per migliorare la loro competitività e capacità innovativa. È possibile consultare la graduatoria della sezione master al link https://www.sicilia-fse.it/avvisi-e-bandi/avviso-42-2021
© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.