"Le tele d'Aracne": in un ex bene della mafia Siracusa avrà un'accademia sartoriale :ilSicilia.it
Siracusa

progetto per giovani ex detenuti

“Le tele d’Aracne”: in un ex bene della mafia Siracusa avrà un’accademia sartoriale

di
24 Gennaio 2022

Proseguono i lavori alla Borgata a Siracusa, nell’immobile sequestrato alla criminalità che a breve diventerà un’Accademia Sartoriale, “Le tele d’Aracne”, dove si formeranno e si darà un’opportunità di reinserimento sociale e lavorativo a giovani usciti da circuiti penali.

Si tratta di un progetto finanziato dal Ministero dell’Interno attraverso un Pon Legalità che ha portato Siracusa ad ottenere il premio europeo di Innovazione Politica nel 2021, classificandosi tra le 10 migliori pratiche educative dell’Unione Europea.

Il progetto di legalità “Le tele d’Aracne” promosso da Palazzo Vermexio è stato finanziato, per l’esattezza, nell’ambito del Fesr Fse 2014-2020, il Programma operativo nazionale a titolarità del Ministero dell’Interno, con 836.561 euro è stato selezionato da una giuria di cittadini europei tra le “migliori azioni” nella categoria “Education” del premio Innovation in Politics Awards 2021.

Gli Innovation in Politics Award rendono merito alle iniziative politiche creative e coraggiose e ai loro progetti innovativi. Si tengono annualmente dal 2017 e ogni anno una giuria di oltre mille cittadini europei valuta tutti i progetti determinando i finalisti e i vincitori nelle nove categorie dei premi (Comunità, Democrazia, Digitalizzazione, Ecologia, Economia, Educazione, Diritti umani, Qualità della vita e, dal 2020, Strategie Covid–19).

Nello specifico, l’edizione 2021 ha visto la presentazione di 413 progetti, provenienti da politici di tutta l’Europa di 25 nazioni diverse e sottoposti a una giuria di 1.032 cittadini. Di questi soltanto 90 sono i progetti risultati finalisti e che parteciperanno alla selezione finale di ciascuna categoria. Tra le caratteristiche fondamentali dei progetti, ampio risalto devono avere anche i criteri di “partecipazione” e “sostenibilità”.

Elementi, questi ultimi, ben presenti nelle “Tele di Aracne” che attraverso la riqualificazione di un immobile confiscato alla mafia, intende fornire uno spazio di “rigenerazione sociale” attraverso la creazione di un’accademia sartoriale dedicata ai giovani appena usciti da circuiti penali e che possono crearsi delle opportunità di ritorno nella società e così lasciarsi alle spalle il momento più difficile della propria vita.

“Un riconoscimento importante – ha detto il sindaco di Siracusa, Francesco Italia – per un progetto che si basa sulla concezione di comunità che non lascia nessuno indietro, e crea futuro e luce dagli antri dell’illegalità e della criminalità minorile. Un’azione che ridà vita ad un immobile confiscato e si pone l’obiettivo di dare energia al tessuto economico della nostra città”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Dopo Tanta Primavera è Giusto che Giunga l’Estate

Gli uomini invecchiano. I tempi cambiano e risulta naturale, necessario, saggio il cercare di andare avanti. Occorre metabolizzare i buoni e soprattutto i cattivi momenti, ma per evitare muri, divisioni ideologiche o di principio, non bisogna avere paura dell'alternanza e della necessità di dare una chance a chi vuole guadagnarsela sul campo. Nessuno è custode della verità assoluta.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.