Protesta giudici onorari a Palermo: stop protesta al 17° giorno di sciopero della fame :ilSicilia.it
Palermo

LA PROTESTA

Protesta giudici onorari a Palermo: stop protesta al 17° giorno di sciopero della fame

di
23 Gennaio 2021

Al diciassettesimo giorno di sciopero della fame le giudici onorarie di Palermo, Vincenza Gagliardotto e Sabrina Argiolas, per manifestare il profondo disagio della categoria, hanno dovuto arrendersi. Gli accertamenti sanitari e i consigli del medico hanno portato le due giudici a interrompere la protesta, iniziata con un precedente sciopero della fame lo scorso 1 dicembre e interrotta dopo due settimane. Ieri mattina Vincenza Gagliardotto è stata colta da malore, mentre si trovava in udienza.

Sono dovuti intervenire i sanitari del 118 che dopo i primi soccorsi e la somministrazione di una flebo, l’hanno portata in ospedale. Ormai da oltre due mesi, da Palermo, è partita la protesta delle toghe onorarie – giudici e vice procuratori, ma anche giudici di pace – costretti a garantire un servizio essenziale nell’amministrazione delle giustizia, in assenza di ogni minimo riconoscimento dei diritti e in violazione dei principi della Costituzione italiana e delle norme del Trattato – come statuito dalla sentenza emessa il 16 luglio 2020 dalla Corte di Giustizia Europea, nonché dalla giurisprudenza interna di merito.

A parte le parole di solidarietà – dicono Gagliardotto e Argiolas – nessun interesse o riscontro è stato manifestato da parte dei rappresentanti delle istituzioni. Il ministro della Giustizia ha ignorato le nostre istanze e rivendicazioni. Lo stato di agitazione prosegue senza sosta – concludono Gagliardotto e Argiolas – per portare avanti le legittime rivendicazioni con tutti i mezzi possibili“.

 

 

LEGGI ANCHE:

Palermo: Giudice onorario sviene in aula dopo 16 giorni di sciopero della fame

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

Vaccini, basta chiacchiere!

La consueta girandola dei colori delle regioni italiane colpisce ancora. Sembra di guardare dentro un caleidoscopio nel quale le forme ed i colori cambiano ad ogni movimento dell’oggetto

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin