Protezione Civile: via al Progetto "Belice", da tutto il mondo team di soccorritori a confronto :ilSicilia.it
Trapani

Da domenica 13 a giovedì 17 settembre prossimi a Pisa

Protezione Civile: via al Progetto “Belice”, da tutto il mondo team di soccorritori a confronto

di
11 Settembre 2020

Il Progetto BELICE, è un progetto europeo che tende a valorizzare il sito addestrativo di Poggioreale (TP), rendendolo una location di riferimento internazionale per le squadre di soccorritori USAR (Urban Search and Rescue).

Nel concreto, oltre alla redazione di uno specifico manuale operativo, nei primi mesi del 2021, proprio a Poggioreale, si svolgeranno in sequenza tre corsi per trainer di soccorritori USAR con team che arriveranno da diversi Paesi Europei ed anche d’oltreoceano.

Le attività saranno ovviamente condotte nel più rigoroso rispetto delle norme di contenimento del rischio da COVID-19, sotto il controllo e la supervisione dei vigili del fuoco italiani.

LA NOTA DEGLI ORGANIZZATORI

Nonostante le difficoltà ed i ritardi causati dall’emergenza epidemiologica da COVID-19, gli Enti e le Organizzazioni impegnate nel ProgettoBELICE” hanno continuato a lavorare “a distanza” per raggiungere gli obiettivi fissati, seppur con qualche mese di slittamento rispetto a quanto previsto.

Da domenica 13 a giovedì 17 settembre prossimi a Pisa, presso l’Hotel “Repubbliche Marinare” si svolgerà un “Design Workshop for ToT (Train of the Trainers)”, con partecipazione in presenza ed in restante buona parte via piattaforme webinar, per i noti motivi legati al contenimento del rischio epidemiologico. L’incontro tra esperti del progetto servirà per fare il punto sul lavoro svolto e confrontarsi al fine di proseguire con le prossime attività, previste in calendario fino al mese di aprile del 2021.

Ad oggi, lavorando anche in rete “a distanza” soprattutto nelle fasi acute della pandemia, sono stati redatti, condivisi e perfezionati i prodotti fondamentali previsti dal progetto, ovvero:

  • il “Manuale ASR1”, documento fondamentale che contiene elementi di riferimento, teorici e pratici, necessari alle prime squadre di soccorritori per la definizione in “settori di lavoro” delle aree colpite da eventi catastrofici

  • l’”Handbook for Trainers”, documento che, ispirandosi ai contenuti del Manuale ASR1, contiene la struttura didattica, gli obiettivi e le modalità di articolazione e svolgimento dei corsi di formazione per trainers di soccorritori USAR (Urban Search and Rescue), previsto dal progetto per novembre 2020 (Pilot ToT) e dei corsi operativi previsti in per i mesi di febbraio, marzo e aprile del prossimo anno.

La finalità del “Design Workshop for ToT” è, dunque, quella di revisionare la struttura didattica, gli obiettivi e la modalità di articolazione e svolgimento dei corsi di formazione per trainers di soccorritori USAR, esaminando i singoli argomenti e definendo, nel dettaglio, ogni specifica sezione didattica, attraverso il contributo del Comitato di esperti del progetto che comprende rappresentati:

  • del CNVVF (Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco) (IT)

  • dell’EcASC (Ecole d’Application de Sécurité Civile) (FRA)

  • del THW (German Federal Agency for Technical Relief) (DE)

  • del DPC (Dipartimento di Protezione Civile Italiano) (IT)

All’incontro, che si terrà tra pochi giorni a Pisa, parteciperà anche un esperto esterno al Progetto, un componente dell’Ufficio di Protezione Civile del Comune di Pisa.

Grazie alle sue specifiche competenze ed alla lunga esperienza sviluppata nel settore, questo esperto esterno, ha già fornito un apporto di fondamentale importanza al Progetto, soprattutto riguardo al contributo che le Autorità Locali possono fornire ai soccorritori, sia in “tempo di pace”, ovvero in fase di redazione dei piani di emergenza e di Protezione Civile, sia attraverso la conoscenza del proprio territorio nelle ore immediatamente successive all’evento catastrofico.

Una delle finalità del Progetto BELICE” è, infatti, proprio quella di integrare nel Sistema di Protezione Civile locale il valore aggiunto di chi conosce bene il territorio e le esigenze delle persone che lo popolano (come gli amministratori locali), in considerazione del fatto che ci vive stabilmente, lo gestisce e lo amministra quotidianamente.

Chi volesse acquisire ulteriori informazioni rispetto alle attività già svolte e quelle in programma, può fare riferimento al sito Web del Progetto BELICE”: www.beliceproject.eu.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per
Blog
di Renzo Botindari

“Sulle Rive del Don”

Per noi bambini, lui aveva il potere “di vita e di morte” sul marciapiede davanti la portineria, all'epoca tutti i portieri erano dei "Don", oggi sostituiti da un videocitofono.
Blog
di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.