Pubblicato il bando per il concorso di progettazione del Centro direzionale della Regione :ilSicilia.it

la nota

Pubblicato il bando per il concorso di progettazione del Centro direzionale della Regione

di
27 Luglio 2020

È stato pubblicato sabato scorso il bando per il Concorso di progettazione in due fasi del nuovo Centro direzionale della Regione Siciliana a Palermo. Una struttura che ospiterà tutti gli uffici centrali dell’amministrazione regionale, per un investimento complessivo di circa 425 milioni di euro, di cui 270 per l’esecuzione dei lavori. Il bando fa seguito al protocollo d’intesa tra il Dipartimento Tecnico della Regione Siciliana il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori  (Cnappc) e l’Ordine degli architetti di Palermo.

Il concorso  per la progettazione del centro direzionale di Palermo costituisce una tappa importante  lungo un percorso  tracciato dal  Consiglio Nazionale degli Architetti, con l’obiettivo di diffondere, sul territorio nazionale, il concorso di progettazione a due gradi – dice il vice presidente del Consiglio nazionale degli architetti Rino La Mendola –  che  riteniamo lo strumento ideale per valorizzare la professionalità dei concorrenti, per acquisire il miglior progetto in relazione alle aspettative della committenza e per promuovere dunque architettura di qualità”.

Si tratta – dice il presidente dell’Ordine degli Architetti, Francesco Miceli – di uno tra i più importanti concorsi di progettazione, per dimensioni ed importo, finora effettuati nel nostro Paese. L’auspicio è che al concorso partecipino i grandi studi di architettura europei e di livello internazionale e che ci sia una partecipazione ampia e qualificata. Per questo è fondamentale che la giuria del concorso che sarà nominata nei prossimi giorni, sia di altissimo profilo. Come Ordine degli Architetti di Palermo proseguiremo la nostra attività di supporto agli uffici della Regione e al Rup. Abbiamo interesse che la Sicilia entri a pieno titolo tra le regioni e le realtà europee impegnate sul fronte della qualità del progetto e dell’architettura contemporanea”.

 

Il bando prevede due fasi: in una prima fase si dovrà presentare solo una proposta di idea progettuale. Tra tutte le idee presentate  ne verranno selezionate cinque che dovranno poi essere trasformate in progetti preliminari secondo una tempistica già definita nel disciplinare di gara.

Il Centro sorgerà su via Ugo La Malfa, nell’area attualmente occupata dai vecchi uffici dell’Ente minerario siciliano. Al vincitore del concorso, previo reperimento delle risorse, saranno affidate anche le fasi successive della progettazione, sino al livello esecutivo.

Il concorso viene supportato dalla piattaforma del Consiglio Nazionale degli architetti. Il Concorso è invece bandito dal dipartimento regionale Tecnico, nella qualità di stazione appaltante, mentre il ruolo di responsabile unico del procedimento è rivestito dal dirigente generale del dipartimento dell’Energia, Salvatore D’Urso.

In Sicilia – conclude La Mendola – abbiamo trovato terreno fertile nel Governo Musumeci ed in particolare nell’Assessorato alle Infrastrutture che ha già adottato i bandi tipo, redatti in collaborazione con la Rete delle Professioni Tecniche, grazie ai quali nel 2019 in Sicilia si è registrato un incremento degli incarichi ai liberi professionisti pari al 64% rispetto all’anno precedente. A questo si aggiunga che il Dipartimento Regionale Tecnico ha già lanciato un primo concorso per la costruzione della cittadella giudiziaria di Catania, grazie al quale, nel giro di quattro mesi,  è stato bandito il concorso, è stato proclamato il vincitore  ed è stato acquisito un progetto di fattibilità tecnica ed economica di qualità, a cui  presto farà seguito la progettazione esecutiva”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro