Pulmini per disabili incendiati nel Palermitano: "Sono solo dei vigliacchi" :ilSicilia.it
Palermo

la denuncia del sindaco di Partinico

Pulmini per disabili incendiati nel Palermitano: “Sono solo dei vigliacchi”

di
29 Dicembre 2018

Due pulmini per disabili dati alle fiamme: è accaduto nella serata di ieri, 28 dicembre, a Partinico, in provincia di Palermo. “Un attacco al cuore del paese“, commenta il sindaco Maurizio De Luca.

Solo i vigliacchi colpiscono i più deboli. In attesa delle risultanze investigative ufficiali, un atto così vile, non può non definirsi come un attacco al cuore di Partinico. Serve tutta la forza delle istituzioni per rispondere”.

Maurizio De Luca
Maurizio De Luca

“In questi giorni – continua De Lucal’Amministrazione comunale sta avviando il piano di risanamento che impone scelte difficili per garantire un futuro a questa comunità, ci stiamo battendo per far uscire la città dal vecchio sistema dei rifiuti e riorganizzare l’amministrazione, rompendo con i vecchi criteri che hanno portato il comune al dissesto finanziario”.

Abbiamo già trovato segnali intimidatori anche in altri settori dell’Amministrazione. Ma questo è veramente inaccettabile. Andremo avanti con maggiore forza. Non l’avranno vinta. Poco dopo aver appreso la notizia, ho chiamato il Presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci”.

“Non ci sono parole per commentare questo gesto. Facciano quello che vogliono, noi andremo avanti lo stesso. Si tratta di un episodio che arriva a ridosso alcune scadenze significative”, aggiunge l’assessore ai Servizi Sociali Rosi Pennino. “Prima il programma di risanamento avviato in tutti i settori dell’Ente,  e poi per ciò che riguarda il mio settore, un piano sui servizi per i disabili nelle scuole e sul trasporto, innovativo e di cambiamento, che avrebbe preso corpo e vita a partire dal 7 gennaio. Da quella data avremmo coperto come Comune tutti i servizi che vanno dal trasporto, all’assistenza all’autonomia, all’igienico sanitario”.

“Per la prima volta – prosegue Pennino – il Comune di Partinico li avrebbe coperti totalmente, con un enorme sforzo, nonostante il dissesto, grazie alla collaborazione del sindaco e dei miei colleghi assessori. Dal mio primo giorno a Partinico ho lavorato per garantire e rilanciare  una serie di servizi sensibili, per programmare nuove fonti finanziamento e in ultimo per  riorganizzare i servizi sulla disabilità che mi stanno molto a cuore, in quanto madre di una ragazza con disabilità”.

“I bambini sono rimasti senza trasporto. Ma noi non ci arrendiamo. Già da stasera sto lavorando a delle soluzioni, per attivare sponsorizzazioni, in modo da provare a ricomprare al più presto i pulmini. Ne ho già parlato con l’assessore regionale all’Agricoltura. Il Presidente dell’Assemblea Regionale Gianfranco Miccichè mi ha espresso la solidarietà più sincera e lo ringrazio per il suo sostegno”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro