19 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 15.19
Catania

nella galleria di Vecchia Dogana

“Pyongyang Rhapsody”, ai Cantieri Culturali la mostra di “digital art”

21 Maggio 2019

Dopo il successo ai Cantieri Culturali della Zisa di Palermo, approda anche a Catania la mostra Pyongyang Rhapsody, progetto di digital art firmato da Max Papeschi e Max Ferrigno. 

La mostra, curata da Laura Francesca Di Trapani, sarà visitabile con ingresso gratuito dal 25 maggio al 24 settembre 2019. In occasione dell’evento è stata scelta una location d’eccezione, la galleria al pian terreno della Vecchia Dogana, un luogo-simbolo della città che mescola idealmente la trama del centro storico di Catania all’area portuale, in cui i grandi murales di artisti internazionali sono diventati ormai un’attrazione turistica e culturale.

Pyongyang Rhapsody è una narrazione in forma di parodia, con  rielaborazioni di immagini che appartengono al bagaglio culturale  occidentale, ripristinando e rielaborando opere come L’ultima cena di Leonardo e La nascita di Venere di Botticelli. I due artisti focalizzano la loro attenzione sul dialogo spassoso e grottesco tra Donald Trump, presidente degli USA, e Kim Jong-un, il leader della Corea del Nord.  La curatrice della mostra, Laura Francesca Di Trapani, afferma che:

Papeschi e Ferrigno si ritrovano oggi su un terreno ghiotto e altamente intrigante, in cui due sistemi, arte e politica, si elidono e sorreggono simultaneamente, risultando analoghi e speculari per funzionamento e peculiarità interne. Mentre Papeschi ha un approccio da Truman Show dove il dato pubblicitario e divulgativo è alla base, Ferrigno racconta il retroscena del Truman Show. Due ricerche che hanno riconosciuto e assorbito la lezione di Warhol, profeta della trasformazione del costume e di ciò che il mondo dell’arte sarebbe diventato negli anni 2000, riconoscendo quindi al linguaggio commerciale la responsabilità di aver plasmato il concetto di collezionismo, scardinandone i canoni estetici e il concetto di consumo e unicità”

L’inaugurazione è prevista sabato 25 maggio alle ore 11:00 e saranno presenti gli autori, il sindaco di Catania Salvo Pogliese e l’assessore allo sport Sergio Parisi.

 

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

I lupi si travestono da nonne innocue

Il termine pedofilia (dal greco pais, fanciullo, e philìa, amore) dovrebbe significare una predisposizione naturale dell'adulto verso il fanciullo. Attenzioni che, in apparenza, sembrano dettate da amore e dedizione, possono, in realtà, mascherare un'inquietante e distruttiva perversione.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

La città dei gabbiani

Sono preoccupato, ma non perché non vedo nulla, ma perché attorno a me c’è gente invasata che vede il castello “vede la luce”. Questa è l’epoca del grande inganno. E intanto sentiremo i versi degli innumerevoli gabbiani che ci fanno sognare di esser cittadini nordici di una meravigliosa isola.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.