19 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 20.22

La nota di Cobas/Codir, Sadirs e Ugl

Quota 100, i sindacati: “Si applichi anche al Comparto Regione Sicilia”

15 Aprile 2019

In una nota congiunta firmata dai segretari generali dei maggiori sindacati autonomi della Regione Cobas/Codir e Sadirs e dall’Ugl, è stata chiesta al governo regionale l’applicazione della “Quota cento” (varata dal governo nazionale in materia pensionistica) anche ai lavoratori del Comparto Regione Siciliana. Infatti, in base alle leggi regionali, dal 2015, le normative pensionistiche nazionali si applicano integralmente e in modo dinamico anche in Sicilia ma, ad oggi, il governo regionale non ha provveduto ad emanare le dovute direttive applicative.

«Come è noto –  si legge nella nota congiunta dei sindacati Cobas/Codir, Sadirs e Ugl –  la Quota 100 è una misura cardine della Legge di Bilancio 2019 dello Stato, volta a contrastare gli eccessi negativi della Riforma delle Pensioni 2011 del Governo Monti (Riforma Fornero). La Quota 100 è operativa dal 2019 (in via sperimentale fino al 2021) e consente l’uscita anticipata dal mondo del lavoro per tutti coloro che vantano almeno 38 anni di contributi con un’età anagrafica minima di 62 anni. Ma il legislatore regionale siciliano ha, fino a oggi, recepito in modo dinamico la normativa nazionale in materia pensionistica, soprattutto allorquando si sia trattato di norme stringenti e/o più sfavorevoli di quelle possedute precedentemente dal personale regionale.

Invitiamo il presidente della Regione e il governo regionale – dichiarano Marcello Minio e Dario Matranga, segretari generali del Cobas/Codir -a procedere alla programmazione e alla relativa necessaria copertura finanziaria per l’applicazione della norma in questione (Quota 100) anche ai lavoratori della Regione Siciliana e degli enti di cui all’articolo 1 della legge 10 del 2000, in analogia a quanto già fatto dallo Stato per tutti i lavoratori dei comparti nazionali di relativa competenza nonché dei lavoratori del settore privato.

Nei giorni scorsi,  fra l’altro, l’Amministrazione regionale ha emanato una apposita circolare sul tema “Opzione donna”, traendo forza applicativa proprio dall’obbligo di recepimento dinamico delle norme nazionali in materia pensionistica».

Tag:
Libri e Cinematografo
di Andrea Giostra

Antonella Biscardi, scrittrice e produttrice, si racconta in un’intervista

Intervista ad Antonella Biscardi, scrittrice e produttrice "Nel mio libro c’è un invito a rallentare, un po' come andare in bicicletta, con il vento fra i capelli e camminare lenti verso la vita, guardandola, accogliendola, non divorandola … nasce dal desiderio di comunicare positività, dolcezza e amore. I miei hashtag sono: #felicità #amore #tradizioni #ricordi #vita #pezzidinoi".
LiberiNobili
di Laura Valenti

I passi di gambero e la regressione nei bambini

La probabilità di ricorrere a meccanismi di difesa regressivi è alta se alla particolare vulnerabilità emotiva del bambino si aggiungono atteggiamenti genitoriali di iperprotezione e di paura fino ad arrivare al baby-talking, per cui il bambino tende a ritirarsi sempre più dal rapporto con l'esterno.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Al vincitore i giri

Non ho mai creduto e accettato i regolamenti che davano tutto il potere ad una sola persona, neanche quando da bambino giocando per strada davamo tutta questa importanza a chi portava il pallone, dando lui la possibilità di decidere chi giocava e in quale delle due squadre
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.