Quota 100, i sindacati: "Si applichi anche al Comparto Regione Sicilia" :ilSicilia.it

La nota di Cobas/Codir, Sadirs e Ugl

Quota 100, i sindacati: “Si applichi anche al Comparto Regione Sicilia”

di
15 Aprile 2019

In una nota congiunta firmata dai segretari generali dei maggiori sindacati autonomi della Regione Cobas/Codir e Sadirs e dall’Ugl, è stata chiesta al governo regionale l’applicazione della “Quota cento” (varata dal governo nazionale in materia pensionistica) anche ai lavoratori del Comparto Regione Siciliana. Infatti, in base alle leggi regionali, dal 2015, le normative pensionistiche nazionali si applicano integralmente e in modo dinamico anche in Sicilia ma, ad oggi, il governo regionale non ha provveduto ad emanare le dovute direttive applicative.

«Come è noto –  si legge nella nota congiunta dei sindacati Cobas/Codir, Sadirs e Ugl –  la Quota 100 è una misura cardine della Legge di Bilancio 2019 dello Stato, volta a contrastare gli eccessi negativi della Riforma delle Pensioni 2011 del Governo Monti (Riforma Fornero). La Quota 100 è operativa dal 2019 (in via sperimentale fino al 2021) e consente l’uscita anticipata dal mondo del lavoro per tutti coloro che vantano almeno 38 anni di contributi con un’età anagrafica minima di 62 anni. Ma il legislatore regionale siciliano ha, fino a oggi, recepito in modo dinamico la normativa nazionale in materia pensionistica, soprattutto allorquando si sia trattato di norme stringenti e/o più sfavorevoli di quelle possedute precedentemente dal personale regionale.

Invitiamo il presidente della Regione e il governo regionale – dichiarano Marcello Minio e Dario Matranga, segretari generali del Cobas/Codir -a procedere alla programmazione e alla relativa necessaria copertura finanziaria per l’applicazione della norma in questione (Quota 100) anche ai lavoratori della Regione Siciliana e degli enti di cui all’articolo 1 della legge 10 del 2000, in analogia a quanto già fatto dallo Stato per tutti i lavoratori dei comparti nazionali di relativa competenza nonché dei lavoratori del settore privato.

Nei giorni scorsi,  fra l’altro, l’Amministrazione regionale ha emanato una apposita circolare sul tema “Opzione donna”, traendo forza applicativa proprio dall’obbligo di recepimento dinamico delle norme nazionali in materia pensionistica».

© Riproduzione Riservata
Tag:

Wanted

di Ludovico Gippetto

Nudité: una mostra fotografica che custodisce memorie altre

Si inaugura a Ragusa la mostra fotografica "Nudité - Il Giardino di Afrodite" a cura di Giuseppe Nuccio Iacono. La collettiva nasce dal lavoro del 1° Seminario della fotografia di Nudo nell’ottobre del 2019, in collaborazione con il Festival europeo del Nudo di Arles (Francia).

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Blog

di Renzo Botindari

La strada ed il pallone

Quanti di voi sono cresciuti giocando per strada, hanno frequentato le scuole pubbliche, dovendo crescere a volta prima del previsto? Cosa oggi hanno imparato e cosa possono consigliare alle nuove generazioni?

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv: tante le novità in arrivo

Terminato o allentato il blocco delle produzioni a causa della pandemia, le nuove stagioni di molte Serie tv (alcune delle quali  attesissime perché conclusive) arriveranno a breve sugli schermi
Banner Telegram

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Aldo Rizzo: una risorsa sprecata

Nei giorni scorsi abbiamo appreso la triste notizia della scomparsa di Aldo Rizzo conosciuto e apprezzato prima come magistrato e poi come politico e amministratore pubblico.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin