Raddoppio del Ponte Corleone: finalmente ecco il bando :ilSicilia.it
Palermo

Dopo l'inchiesta de ilSicilia.it ripresa poi da Striscia

Raddoppio del Ponte Corleone: finalmente ecco il bando

22 Febbraio 2019

Si sblocca finalmente l’atteso bando per la revisione del progetto di Raddoppio del Ponte Corleone, sulla Circonvallazione di Palermo.

Dopo l’inchiesta de ilSicilia.it sul rischio di perdere i fondi del “Patto per Palermo” (ripresa poi anche da Striscia la Notizia), il Comune infatti ha pubblicato ieri la «gara europea per l’affidamento del servizio di revisione della progettazione definitiva esecutiva, coordinamento della sicurezza in fase di progettazione, direzione lavori, misura, contabilità, assistenza al collaudo e coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione per la costruzione per il “Raddoppio della Circonvallazione di Palermo” relativo al tronco compreso tra via Giafar e via Altofonte, Progetto ex Agensud 32/8/a – Progetto stralcio relativo ai lavori di costruzione dei ponti laterali sul fiume Oreto. CIG: 743304137». 

Raddoppio Ponte Corleone (rendering)
Raddoppio Ponte Corleone (rendering)

Il progetto si arenò nel 2008, quando fu rescisso l’appalto alla Cariboni, che realizzò appena il 15% dell’opera. Palazzo delle Aquile optò per la rescissione “per grave inadempimento contrattuale”, in quanto i lavori partiti nel 2007 erano sostanzialmente fermi. Da qui la rescissione anche del progetto del Sottopasso di via Perpignano (sempre della Cariboni) mai partito. Dopo oltre 10 anni c’è ancora una causa in corso (LEGGI QUI).

Il bando pubblicato ieri scadrà il 17 aprile 2019 e ha un valore di 1,3 milioni; l’intero appalto invece sarà affidato entro l’anno con un altro bando che avrà un importo di 17 milioni di euro, finanziati dal “Patto per Palermo”.

Patto x Palermo, termine 31.12.2019 Gazzetta Ufficiale
Patto per Palermo, termine 31.12.2019 Gazzetta Ufficiale [Frame da Striscia]
Come avevamo denunciato un anno fa, c’è il rischio concreto della perdita dei fondi. Infatti, come sottolinea l’Arch. Nicola Di Bartolomeo, Capo Area Infrastrutture, bisogna«scongiurare che sia arrecato all’ente un danno all’erario derivante dall’eventuale ritardata attuazione di un’operazione specificamente individuata nel Patto per lo sviluppo della città di Palermo, per la quale la delibera CIPE 25 del 10 agosto 2016 IMPONE che le obbligazioni giuridicamente vincolanti per l’affidamento dei lavori devono essere assunte entro il termine ultimo del 31 dicembre 2019». 

Riepilogando, in meno di un anno si deve:

  • Conoscerne l’esito della gara ed eventuali ricorsi;
  • Ri-progettare le due bretelle laterali (3 mesi circa: luglio/agosto 2019) ;
  • Approvazione del nuovo progetto;
  • Nuova gara per i lavori da 17 milioni che, secondo previsione, dovrebbero avere una durata di 2 anni. «Data presunta di inizio lavori: fra gennaio e marzo 2020», scrive il Comune nelle sue (ottimistiche) previsioni.

Una vicenda surreale che speriamo possa concludersi per il meglio.

I DATI DELL’APPALTO

raddoppio ponte corleone
Raddoppio Ponte Corleone (rendering) © D.G.

Stazione appaltante: Comune di Palermo

RUP: Ing. Massimo Verga

Criterio di aggiudicazione: Offerta economicamente più vantaggiosa
Importo a base di gara: 1.156.828,39 €
Data pubblicazione bando: 21/02/2019
Data scadenza bando: 17/04/2019 entro le 12:00

IL BANDO è stato:

  • trasmesso alla Gazzetta Ufficiale della Comunità Europea il 18/02/2019
  • pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana
  • pubblicato su due quotidiani a diffusione nazionale e due quotidiani a diffusione locale;
  • pubblicato sul profilo del soggetto banditore (http//www.comune.palermo.it)
  • trasmesso al MIT, per la pubblicazione sull’apposito sito web dello stesso Ministero;
  • trasmesso all’ANAC, per la pubblicazione sulla piattaforma digitale dei bandi di gara, istituita presso la stessa Autorità.

Ecco il servizio di Striscia di un anno fa:

LEGGI ANCHE:

ESCLUSIVO, Ponte Corleone: persi altri 6 mesi, a rischio i fondi

ESCLUSIVO. Corsa contro il tempo per il Ponte Corleone: pronto il bando

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

L’Indivia e l’Invidia?

Ricordate ognuno è ciò di cui si circonda, se ci si circonda del nulla e se si dà spazio al nulla è perché per primi non si crede nel nostro valore e tutto questo credetemi non potrà durare, si ci vorrà ancora del tempo, ma questo “giorno della marmotta finirà”.
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.