Ragusa: martedì sarà disinnescato un ordigno della seconda guerra mondiale :ilSicilia.it
Ragusa

il fatto

Ragusa: martedì sarà disinnescato un ordigno della seconda guerra mondiale

di
16 Ottobre 2021

Martedi’ prossimo 19 ottobre, saranno gli artificieri del 4° Reggimento Genio guastatori di Palermo ad effettuare le operazioni di neutralizzazione e trasporto in un sito sicuro del residuato bellico, precisamente un proietto perforante di artiglieria di grandi dimensioni risalente alla seconda guerra mondiale, rinvenuto in pessimo stato di conservazione lo scorso 21 settembre in un terreno agricolo in contrada Cifali, territorio a cavallo tra i Comuni di Chiaramonte Gulfi e Comiso.

Isolata e messa in sicurezza l’area sin dal momento della segnalazione su disposizione della Prefettura che di seguito, assumendone il coordinamento, ha avviato le previste procedure per l’attivazione dei vari interventi da porre in essere attraverso il coinvolgimento, oltre che degli artificieri, delle Forze dell’Ordine, dei Vigili del Fuoco, della Protezione Civile e dell’Azienda Sanitaria Provinciale nonché dei due Comuni interessati.

Al fine di assicurare le condizioni di massima sicurezza, tutte le attività propedeutiche al disinnesco e al brillamento dell’ordigno sono state concordate nel corso delle diverse riunioni che si sono tenute al riguardo, di cui l’ultima ieri, durante la quale sono state definite nei dettagli tutte le fasi, a partire dalla individuazione del raggio di sicurezza, necessaria per la predisposizione di idonee misure a salvaguardia della pubblica e privata incolumita’.

Le operazioni avranno inizio alle 6,30 di martedi’ prossimo 19 ottobre per essere completate – come da previsione – entro le 18,30 della stessa giornata e per l’intera durata delle stesse sono stati disposti il divieto di transito lungo la strada provinciale Comiso-Chiaramonte Gulfi dal Km. 4,000 al Km. 4,700 compresa l’attigua rotatoria denominata “Serravalle”, l’interdizione dello spazio aereo preventivamente individuato d’intesa con le autorita’ competenti nonche’ la chiusura del vicino aeroporto di Comiso. Previste quindi in tutto 12 ore d’intervento, necessarie non solo il disinnesco e per la bonifica dell’area ma anche per il trasporto dell’ordigno presso una cava appositamente individuata per il brillamento.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Se sei donna

di Mila Spicola

Una via per Franca Florio

La vita di Franca Florio, fatta di discese ardite e dure risalite è una grande storia, la fortuna, la sfortuna, la ricchezza, la povertà, la felicità, il dolore, si mischiano in quello che è un romanzo più romanzo di ogni pagina immaginata.

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.