Raid nella scuola dello Zen, flash mob della giunta Orlando: "No ai ladri di futuro" | VIDEO :ilSicilia.it
Palermo

l'iniziativa

Raid nella scuola dello Zen, flash mob della giunta Orlando: “No ai ladri di futuro” | VIDEO

di
16 Giugno 2020

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Ha lasciato sconcerto in città l’ennesimo raid vandalico subito dalla scuola “Giovanni Falcone” dello Zen di Palermo. Ancora una volta, come già accaduto nelle ultime settimane, i vandali hanno fatto irruzione all’interno dei locali del plesso scolastico devastando tutto.

Questa mattina i componenti della Giunta comunale hanno dato vita ad un flash mob di solidarietà che si è svolto in numerose scuole cittadine dove è intervenuto un assessore in rappresentanza del Comune insieme a una delegazione di insegnanti, genitori e personale dell’istituto interessato. I partecipanti, all’insegna dello slogan “No ai ladri di futuro hanno voluto dare il loro abbraccio virtuale a tutte le scuole vittime di violenze, vandalismi e furti.

Il sindaco Orlando, dalla scuola Giovanni Falcone dichiara: “No ai ladri di futuro. Le scuole di tutti i quartieri e tutti i componenti della Giunta organizzano in simultanea un flash mob per dire sì al futuro e no ai ladri di futuro. Le mamme, i genitori, tutti coloro che amano la scuola e i propri figli sono qui impegnati insieme all’amministrazione comunale per dire a questi incivili che non prevarranno”.

Un genitore presente al flash mob ribadisce: “No ai ladri di futuro. Le scuole appartengono a tutti, a tutta la città. Sono il luogo dove i nostri ragazzi crescono, intessono relazioni, nessuno se ne può appropriare, nessuno può entrare dentro e vandalizzarle. Dobbiamo costruire insieme un futuro per i nostri figli partendo dall’educazione, dagli asili, dalle scuole”.

 

 

LEGGI ANCHE:

Palermo, nuovo raid vandalico alla scuola Giovanni Falcone

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.